Paggi a Capitanucci in arrivo Matarangolo tiene la cronaca politica di Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Barbara Chianella Pd, toto assessore e tritacarne mediatico

da Lorenzo Capezzali
Paggi a Capitanucci in arrivo Matarangolo tiene la cronaca politica di Assisi
Di tutto un po’ ad Assisi in questi tempi di ponti turistici e analisi politiche che collegano i vari sistemi del comando amministrativo e delle prestazioni economiche dell’area territoriale. L’arrivo dei nuovi, Paggi e Capitanucci, le dimissioni del consigliere Matarangolo del Pd stanno alzando il clima del confronto dialettico in Assisi, uno scintillio di sapere amministrativo e di analisi tra centro sinistra, opposizione e quanti sono alla finestra per  conoscere i risultati del nuovo corso municipale si legano perfettamente tra loro.

Leggi anche: Massimo Paggi e Alberto Capitanucci, ecco i nuovi assessori di Assisi

Ad accendere la miccia della polemica politica sono arrivate le fresche dimissioni del consigliere Matarangolo, Pd, un gesto insospettabile quanto ineluttabile sull’attuale stato di salute della grammatica gestionale della maggioranza.  “Mi sono dimesso dal PD e dalla carica di consigliere comunale. Lascio il testimone in buone mani, quelle di Barbara Chianella, giovane donna segretario del PD di Assisi.  Resto convinto che più donne in posti di responsabilità renderanno il mondo migliore. Le ragioni in un istant book postumo, lo so, è un ossimoro, ma non intendo increspare nemmeno con una folata di vento il cammino di questa esperienza amministrativa, che ho voluto fortemente.

Posso dire ora, perché è noto ai più, che avrei voluto modificare le cose fatte male, secondo me, da quelli che c’erano prima, in tema di traffico, arredo urbano e disciplina di piazze e spazi pubblici, con una visione laica del governo della città, solo per citare qualche esempio. Non ci sono riuscito, evidentemente perché non sono stato sufficientemente convincente, nè dentro, né fuori del partito.

Spero che ci riescano quelli che verranno, cui auguro buon lavoro

Spero che ci riescano quelli che verranno, cui auguro buon lavoro.  Per ora, non stando io notoriamente con i frati, torno a zappare l’orto delle mie pandette” esamina l’ex consigliere Matarangolo in una nota stampa. Ora si tratta di conoscere l’esatta assegnazione delle deleghe ai vari assessori da parte del sindaco Proietti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*