Rassegna stampa – Assisi norme antimafia, stop all’azienda

Assisi, interdittiva del Prefetto e provvedimento del sindaco contro una ditta di compravendita di veicoli usati

 
Chiama o scrivi in redazione


Rassegna stampa - Assisi norme antimafia, stop all’azienda
Stefania Proietti

📰 Rassegna stampa 📰- Assisi norme antimafia, stop all’azienda

Non ha superato i controlli previsti dalla normativa antimafia il titolare di una agenzia affari che si occupava di compravendita di veicoli usati con sede a Rivotorto di Assisi, pertanto l’amministrazione comunale ha emesso due ordinanze con divieto di prosecuzione dell’attività e la cessazione. Notizia riportata oggi dalla nazione a firma di Maurizio Baglioni.

A seguito dei controlli effettuati e in mancanza dei requisiti previsti per legge – continua Baglioni – il Prefetto di Perugia ha emesso l’interdittiva nei confronti dell’italiano (non umbro), comunicandolo all’amministrazione comunale, impedendo perciò il proseguo dell’attività commerciale di compravendita con procura di veicoli usati e intermediari del commercio di auto e veicoli leggeri.

Assisi era già stata coinvolta in una azione simile riconducibile all’antimafia, il caso era quello della battaglia intrapresa dal comune per conto della Casa di riposo Andrea Rossi per rientrare in possesso dell’Hotel Subasio, dato che il gestore era stato per ben due volte oggetto di procedimenti interdittivi.

«Stavolta si è proceduto con grande rapidità – dice il sindaco Stefania Proietti – come uffici siamo attenti e scrupolosi nel verificare il rispetto delle normative da parte di chi intende avviare un’attività economica, che sia un’impresa o un esercizio commerciale. Il patto di collaborazione tra istituzioni, Comune, Prefettura e Forze dell’Ordine e di Polizia a difesa della legalità è oggi più che mai saldo e attivo, e, col monitoraggio, ci permette di sventare sul nascere eventuali tentativi di infiltrazione».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*