Assisi, Pasqua 2022: pronto il calendario degli eventi

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi, Pasqua 2022: pronto il calendario degli eventi

Assisi, Pasqua 2022: pronto il calendario degli eventi

La città di Assisi si sta preparando alla festività della Pasqua all’insegna dei riti religiosi e delle tradizioni popolari, ma anche delle iniziative culturali. Tanti sono gli appuntamenti inseriti nel  calendario degli eventi stilato dall’amministrazione comunale e distribuito in oltre 20 mila copie in tutte le attività ricettive e i punti di ritrovo del territorio comunale e pubblicato sul sito del Comune al link www.visit.assisi.it


Uffcio stampa Comune di Assisi


Nell’opuscolo sono state elencate le celebrazioni liturgiche a partire dalla domenica delle Palme, il 10 aprile prossimo, passando per le tante processioni, fino al giorno della Resurrezione, e le manifestazioni civili che si svolgeranno nello stesso periodo tra cui mostre, concerti, escursioni e proposte per i più piccoli.

Insomma un’offerta variegata di iniziative per vivere questa ricorrenza speciale in una città straordinaria e accogliente come Assisi che si appresta ad accogliere con la sua bellezza e con i suoi valori francescani i tantissimi visitatori che, si spera, tornino numerosi e i cittadini residenti.

“Auspichiamo che questa Pasqua – ha affermato l’assessore al turismo Fabrizio Leggio – rappresenti la rinascita, la ripartenza per la nostra comunità, e in uno spirito di servizio abbiamo voluto raccogliere tutti gli eventi in programma ad Assisi in una guida utile di 20 pagine a disposizione di tutti, turisti e non. Dopo due anni di pandemia che ha messo in ginocchio le nostre attività e se pur con le preoccupazioni per una guerra che ci tocca da vicino, percepiamo la voglia di tornare a visitare le città d’arte e per questo come amministrazione ci siamo attrezzati per accogliere nel migliore dei modi, in coerenza con la nostra vocazione all’ospitalità, tutti coloro che vorranno venire ad Assisi, ad ammirare i nostri monumenti, le nostre chiese, le nostre piazze, i nostri vicoli e vivere con noi le tradizioni della Pasqua che quest’anno più che mai può rappresentare una resurrezione non solo dal punto di vista religioso ma anche sociale, economico e culturale”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*