Semeraro, Cardinal Gambetti Assisi e Lojudice i futuri elettori italiani

 
Chiama o scrivi in redazione


Semeraro, Cardinal Gambetti Assisi e Lojudice i futuri elettori italiani

Semeraro, Cardinal Gambetti Assisi e Lojudice i futuri elettori italiani

L’annuncio del Papa del nuovo Concistoro, premiati anche tre italiani ultra ottantenni. Tra i nuovi cardinali che saranno nominati il prossimo 28 novembre nel nuovo Concistoro, annunciato a sorpresa dal Papa all’Angelus, spiccano anche diversi italiani.

  • Tra loro, il frate francescano Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di Assisi.

Nell’infornata delle nuove ‘berrette rosse’ spiccano anche monsignor Marcello Semeraro, appena nominato dal Papa prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi al posto del cardinale Paolo Becciu, e monsignor Paolo Augusto Lojudice, arcivescovo di Siena e segretario della Commissione episcopale delle migrazioni nonché delegato Migrantes dei Vescovi della Toscana.

Tutti e tre entreranno nel Conclave. Sempre per rimanere tra le nomine italiane, Bergoglio ha annunciato che riceveranno la porpora anche alcuni presuli ultra ottantenni (che non entreranno in un futuro Conclave per l’elezione del Papa): monsignor Silvano Tomasi, ex nunzio e Osservatore vaticano Onu Ginevra, padre Raniero Cantalamessa, il predicatore della Casa pontificia e don Enrico Feroci, ex direttore Caritas di Roma.

Tra i tredici cardinali che saranno ordinati a fine novembre, il Papa ha scelto poi monsignor Mario Grech, segretario generale del Sinodo; Antoine Kambanda, arcivescovo Ruanda Wilton Gregory, arcivescovo di Washington Jose Fuerte Advincula, arcivescovo di Capiz (Filippine); Celestino Aos, arcivescovo Santiago del Cile; Cornelius Sim, arcivescovo Brunei. Nomina di riconoscimento, anche se non entrerà in un futuro Conclave poiché ultra ottantenne, a mons. Felipe Arizmendi Esquivel, emerito di San Cristóbal de las Casas (Messico).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*