Angelana, la juniores torna a fare sul serio

 
Chiama o scrivi in redazione


Angelana, la juniores torna a fare sul serio

Angelana, la juniores torna a fare sul serio

TAVERNELLE – ANGELANA 0-3

TAVERNELLE: Burnelli, Silvani, Mercanti, D’Ambrosio, Mencarelli D. (22’ st Baccianella), Bocciarelli, Mencarelli D., Kadrija (34’ st Giglietti), Fuschiotti, Fiorini (34’ st Sberna), Morbidelli. A disp.: Costa, Angilella, Ragni. All.: Cappelloni.

ANGELANA: Buini, Rosati, Biagioni (33’ pt Narretti), Barbacci,, Zea Valdes, Jessiman, Sensi, Gallastroni (10’ st Vercillo), Fagotti (44’ st Piselli), Fermi (32’ st Ragusa), Sforna. A disp.: Turrioni, Albrigo, Michelotti, Sensi. All.: Rosselli.

ARBITRO: Giovagnoli di Perugia.

MARCATORI: 16’ st Fagotti, 27’ st Zea Valdes, 45’ st Vercillo.

A restare soli lassù c’è più gusto. E la Juniores di Riccardo Rosselli se l’è messo come un bel chiodo in testa: ha salutato la compagnia di Fontanelle e Pontevecchio e s’è ripresa il primato solitario, trovando anche una bella vittoria esterna in casa del Tavernelle. Una prova decisamente intonsa, di quelle che fanno solo che bene al cuore: un 3-0 senza discussione, maturato si nella ripresa, ma a fronte di una prestazione decisamente a marce ingranate. I giallorossi ritrovano lo slancio e il gioco dei giorni migliori, ma soprattutto chiudono con la porta inviolata, come non accadeva da troppe gare ormai: per Buini, nell’occasione tornato titolare dopo le tane panchine in prima squadra, un pomeriggio di ordinaria amministrazione. Rosselli aveva chiesto ai suoi un segnale forte dopo qualche passaggio a vuoto nelle ultime uscite ed è stato accontentato. Non subito, però, perché nel primo tempo la buona mole di gioco angelana non ha trovato corrispondenza nei numeri: Fagotti dopo 5’ c’ha provato dal limite, calciando a lato, quindi Jessiman su punizione ha impegnato Burnelli, attento nella risposta. E quando Rosati a sua volta s’è presentato quasi a tu per tu col portiere di casa, la mira non lo ha assecondato a dovere. Nella ripresa però, dopo tanta semina, ecco che i giallorossi hanno cominciato a raccogliere. Con Fagotti che dopo una prova decisamente a fari alti ha pensato bene di usare la testa sull’invito di Jessiman, spedendo la sfera dove il portiere gialloverde mai sarebbe potuto arrivare. A quel punto la gara s’è messa in discesa per un’Angelana attenta in difesa (finalmente zero sbavature là dietro…) e ficcante in avanti. Poco prima della mezzora c’ha pensato Zea Valdes, già protagonista con la doppietta al Gualdo Casacastalda, a infilare la porta avversaria sugli sviluppi di un corner. Quindi a tempo quasi scaduto è arrivata anche l’ora della festa per Vercillo, sceso dalla prima squadra (dove i fuoriquota li prendono altrove) e subito a segno dopo una pregevole giocata di Ragusa, bravo a liberare il compagno, a sua volta bravo a superare un difensore prima di battere a rete. Sul 3-0 i giallorossi hanno messo il pilota automatico: dentro anche Piselli, all’esordio stagionale e subito nel vivo della manovra con una bella sponda, e missione abbondantemente compiuta.

COMMENTI

Stavolta ha poco da rimproverare i suoi Riccardo Rosselli, perché quanto visto a Tavernelle ha sicuramente trovato il gradimento ai suoi occhi. “Abbiamo fatto bene, giocando da squadra matura e con buona intensità. Ho visto precisione e attenzione ai dettagli, anche una certa propensione a voler dialogare con tra compagni. È un bel segnale dopo qualche prova in chiaroscuro, ma ora dobbiamo continuare su questa strada”. Dal tecnico anche un appello: “Oggi il campo era in ottime condizioni, e se l’erba è tirata a lucido questo gruppo riesce a far valere la sua qualità. Ecco, vorrei che lo capisse anche chi continua a spedirci a Castelnuovo ad ogni gara casalinga: questi ragazzi meritano maggiori attenzioni, sono primi e si impegnano quotidianamente, sempre presenti agli allenamenti e desiderosi di migliorare”.

PROSSIMO IMPEGNO

Si chiude il girone d’andata di questo atipico torneo a 10 squadre con la gara casalinga con il San Sisto, fanalino di coda, ancora una volta a Castelnuovo. Sulla carta, tutto dovrebbe essere a portata di mano, ma visti i precedenti, meglio restare in campana…

CLASSIFICA

dopo 8/18 giornate: Angelana 19, Pontevecchio 16, Fontanelle 15, Castel del Piano 14, Casa del Diavolo 10, Tavernelle 8, V.A. Sansepolcro 8, Baldaccio Bruni 7, Gualdo Casacastalda 6, San Sisto 5.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*