Ad Assisi si conclude Il Maggio dei Libri

Ad Assisi si conclude Il Maggio dei Libri

Si conclude ad Assisi, “Città della Pace”, la dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri, che dopo un intenso calendario prepara il suo ultimo appuntamento della stagione. La chiusura della campagna rappresenta la cornice ideale per un altro appuntamento targato Centro per il libro e la lettura: gli Stati generali dei Patti per la lettura 2022, preceduti dalla sessione dedicata ai Patti umbri per la lettura. Momento di festa e condivisione, a rendere la giornata ancora più speciale sarà lo svelamento, presso il Sacro Convento di Assisi, di Vangelo, opera lignea di Antonio Del Donno, per la prima volta esposta al pubblico.

Il programma si apre alle ore 10.30 nella Sala delle Volte del Comune, dove Il Maggio dei Libri sarà al centro di una vera e propria festa con le scuole del territorio partecipanti allo spettacolo Piccola strega. Lettura a due voci e musica dal vivo (basato sul testo di Pascal Brullemans Piccola Strega, ed. Primavera 2020), con Alessandra Comparozzi, Giulia Zeetti e Gianfranco De Franco.

In contemporanea, dalle ore 11, la Regione Umbria organizza nel suggestivo scenario del Sacro Convento di San Francesco l’incontro Patti umbri per la lettura: percorsi e prospettive, sotto gli auspici del Centro per il libro e all’insegna de Il Maggio dei Libri. In considerazione del filo rosso che lega le attività del Centro per il libro e la lettura (Il Maggio dei Libri, Città che legge, Patti locali per la lettura), nel pomeriggio, alle ore 15, si svolgono presso la Sala Stampa del Sacro Convento gli Stati generali dei Patti per la lettura: un momento di riflessione e scambio sui Patti per la lettura, a naturale prosecuzione del percorso iniziato a Taormina nel giugno 2021 con la pubblicazione del Manifesto dei Patti per la lettura. A partire dalla recente costituzione del Patto per la lettura della Regione Umbria, si discute di come Regioni e Comuni, entrambi chiamati dalla legge 15/2020 a progettare reti sui propri territori, possano collaborare nella pianificazione dei Patti locali e regionali e di quali possano essere i passi da compiere per costituire reti capillari e sostenibili per la promozione della lettura.

Dopo i saluti istituzionali dell’Assessore alla cultura della Regione Umbria, della Sindaca di Assisi Stefania Proietti e del Presidente del Centro per il libro e la lettura Marino Sinibaldi, i lavori iniziano con un intervento di Chiara Eleonora Coppola, responsabile di progetto del Centro per il libro e la lettura sulle comunità e le reti di lettura a partire dal progetto Città che legge. Segue un dialogo tra Antonella Pinna, Dirigente Servizio Valorizzazione risorse culturali, Musei, archivi e biblioteche della Regione Umbria e Vincenzo Santoro, Responsabile del Dipartimento Cultura e Turismo dell’ANCI. Il tema è il modo in cui regioni e comuni possano creare sinergie nella pianificazione dei Patti. Dopo una breve pausa, si prosegue con una Tavola rotonda che mette a confronto esperienze diverse: Antonella Pinna e Olimpia Bartolucci, referenti della Regione Umbria, illustrano l’ideazione del Patto regionale umbro; Viviane Moro e Fiorenza Zanette, Assessori alla cultura rispettivamente di Roncade e Breda di Piave, raccontano la costruzione della rete di 11 comuni in provincia di Treviso che ha portato alla vittoria del bando “Città che legge 2020” con il progetto “Qui si legge”; Anna Maria Vitale, testimonia l’esperienza del progetto vincitore di “Biblioteche e Comunità 2019” “Biblioteca digitale” e della nascita del Patto per la lettura di Capaccio Paestum (Salerno) come laboratorio di partnership tra enti pubblici e privati; Giuseppe Scuderi, Dipartimento regionale per i beni culturali e per l’identità siciliana della Regione Sicilia, infine, interviene sulle possibili prospettive e criticità di un Patto regionale siciliano. Chiude i lavori Angelo Piero Cappello, Direttore del Centro per il libro e la lettura.

Nella giornata del 31 maggio viene distribuito in anteprima il nuovo numero della rivista “Città che legge – Libri e Riviste d’Italia” del Centro per il libro e la lettura dedicato alla città di Assisi.

Nell’occasione, inoltre, per la prima volta viene esposta al pubblico, nella cornice del Sacro Convento di Assisi, l’opera lignea “Vangelo” di Antonio Del Donno: omaggio scultoreo al libro, porta impresse a fuoco nelle sue pagine di legno, massime o versetti evangelici come rimproveri, profezie, ammonimenti rivolti al mondo e all’umanità.

Alla fine dell’incontro verrà svolta una visita guidata presso la Biblioteca del Sacro Convento.

Per poter partecipare in presenza è necessario inviare la conferma con il proprio nome, cognome ed ente di appartenenza a cittachelegge@beniculturali.it entro e non oltre oggi, 27 maggio, in ragione della limitata disponibilità dei posti.

La sessione pomeridiana è trasmessa in streaming sulla pagina facebook del Centro per il libro e la lettura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*