Inaugurata la panchina rossa nell’area Angelana di Viale Maratona

Nessuno può rimanere indifferente o girarsi dall’altra parte

Inaugurata la panchina rossa nell’area Angelana di Viale Maratona

Inaugurata la panchina rossa nell’area Angelana di Viale Maratona

Inaugurata la panchina rossa Nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne,  il sindaco Stefania Proietti e l’assessore comunale alle pari opportunità Veronica Cavallucci hanno inaugurato in mattinata una panchina rossa nell’area di viale Maratona a Santa Maria degli Angeli, insieme alle studentesse e agli studenti delle scuole del territorio,  alle forze dell’ordine, uomini e donne della Polizia di Stato e tanti consiglieri comunali

Un gesto semplice, simbolico e significativo per dire “ancora una volta “basta” alla violenza sulle donne. “Nessuno può rimanere indifferente o girarsi dall’altra parte – hanno affermato il sindaco e l’assessore -, tutti possiamo fare qualcosa per far sì che cambi la cultura e la mentalità della sopraffazione di genere”.

“Oltre al Punto di ascolto antiviolenza come amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore che ha anche la delega alla cultura e alle politiche scolastiche – abbiamo voluto coinvolgere le scuole e la biblioteca comunale con la convinzione che soltanto dalla sensibilizzazione e dall’insegnamento del rispetto possa esserci il vero cambiamento nei rapporti interpersonali”.

“Come ha sostenuto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella – ha affermato il sindaco – la violenza nei confronti delle donne è una violazione dei diritti umani, molto diffusa, purtroppo e senza distinzioni geografiche, generazionali e sociali. La strada della denuncia è l’unica percorribile e denunciare una violenza richiede coraggio ma soltanto ribellandoci possiamo attuare tutte le difese a disposizione. La panchina rossa è una “voce” che parla  del posto occupato, del colore del sangue, da una donna che non c’è più, portata via dalla violenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*