Stato lavori pista ciclabile, a breve possibile fruibilità del tratto

 
Chiama o scrivi in redazione


Stato lavori pista ciclabile, a breve possibile fruibilità del tratto

Nella parte riservata al Question time della seduta di oggi dell’Assemblea legislativa, il capogruppo della Lega, Stefano Pastorelli ha chiesto all’assessore Enrico Melasecche lo “stato di avanzamento dei lavori sulla pista ciclabile Spoleto – Assisi nel tratto ricompreso tra Rivotorto e Santa Maria degli Angeli, la consistenza degli stessi ed i tempi previsti di consegna dell’opera e di collaudo della stessa”.

Nell’illustrazione dell’atto, Pastorelli ha sottolineato come questa “importante e piacevole pista ciclabile, lunga 50 chilometri, unisce due città famose in tutto il mondo, legate da bellezze storico-artistiche e dai valori spirituali del francescanesimo. Ad oggi la parte conclusiva, circa due chilometri, abitualmente frequentata da ciclisti e da amanti delle attività motorie, non è stata conclusa. Il tratto è stato a lungo caratterizzato da chiusure per lavori di ripristino per vizi e difformità dell’opera. E seppure in presenza di transenne ed appositi segnali a volte viene ugualmente utilizzata con tutti i pericoli conseguenti.

Lo scorso inverno, nel tentativo di risolvere l’annosa questione, mi sono impegnato per evitare contenziosi ed addivenire ad una bonaria soluzione su eventuali disaccordi tra il Consorzio della bonificazione e l’impresa esecutrice dell’opera, raggiungendo l’accordo tra gli stessi sul completo rifacimento di 300 metri del fondo stradale, la sistemazione di fessurazioni presenti in alcuni tratti, la collocazione di protezioni laterali, la piantumazione di alberi, la prosecuzione del collegamento fino alla stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli, dove è prevista una pensilina per biciclette, ed al sottopasso.

La Regione ed il Consorzio hanno definito ed approvato, in primavera, la variante che consente il termine dei lavori del tratto, ma ad oggi non sono stati ancora ultimati non consentendo la riapertura completa del percorso e la piena fruibilità in sicurezza”. L’assessore Enrico Melasecche ha ricordato che la “progettazione dell’opera è stata avviata nel 2018 a seguito di accordo di programma tra Regione, Comune di Assisi e Consorzio bonificazione umbra. A fine agosto 2019 con l’opera ormai conclusa nel suo tratta Rivotorto-Teatro Lyrick sono comparse vistose fessurazioni della superficie pavimentata. Dopo le indagine da parte del Consorzio sono emerse difformità di realizzazione.

A seguito di ciò l’impresa esecutrice ha aderito ad un accordo preliminare che prevede il rifacimento dei tre tratti maggiormente fessurati (300 metri) riservandosi di intervenire su altri che manifestino le stesse problematiche.

A metà giugno 2020 sono ripresi i lavori per le riparazioni e per il rifacimento completo. A seguito di verifica, l’intervento non è però risultato idoneo. Nel frattempo si sono aggravate le condizioni della pista anche su tratti non interessati precedentemente dal dissesto.

A seguito di ciò, a metà ottobre 2020, si è svolto un ulteriore incontro con l’impresa esecutrice che ha portato alla messa a punto di due nuove modalità di riparazione dei tratti danneggiati. Le due nuove tipologie di riparazione applicate alle tre tratte devono essere monitorate per almeno 9-12 mesi per valutarne l’effettiva efficacia. La tipologia risultata più idonea sarà estesa alla riparazione di tutti i tratti restanti della pista, al momento non collaudabili per la presenza di fessure.

Ad oggi l’impresa ha portato a termine gli interventi sui tre tratti in questione, la conclusione con il manto bituminoso è prevista per le prossime settimane.

A seguito di ciò è stata ipotizzata dal Consorzio la consegna temporanea dell’opera da Rivotorto al Teatro Lyrick così da renderla fruibile dalla popolazione. Riguardo al completamento dei lavori per il ripristino di tutti i tratti danneggiati si ipotizza un tempo di circa un anno.

Nel frattempo il Consorzio provvederà alla redazione della variante per il tratto dal Teatro Lyrick alla Stazione di Santa Maria degli Angeli, richiesta dal Comune di Assisi quale soluzione migliorativa per una fruizione pedonale e ciclabile più efficace”.

Pastorelli, nella replica, dopo aver ringraziato l’assessore per l’impegno ha assicurato che continuerà a “vigilare attentamente su questa importante opera per la quale molti cittadini attendono la sua fruibilità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*