Unipegaso

Colussi Petrignano di Assisi licenzia 125 lavoratori, procedura collettiva

saranno convocate le assemblee in tutti gli stabilimenti

Colussi Petrignano di Assisi è licenziamento collettivo per 125 lavoratori

Colussi Petrignano di Assisi licenzia 125 lavoratori, procedura collettiva

da Fabrizio Ricci, Cgil
Questa mattina presso la Confindustria Perugia la dirigenza del Gruppo Colussi
ha dichiarato l’apertura della procedura di licenziamento collettivo ai sensi della legge 223/91 per 125 lavoratori del sito di Petrignano di cui 115 operai,  5 impiegati e 5 impiegati della So.Ge.Sti.

Le segreterie nazionali di Fai Flai e Uila e il coordinamento delle Rsu del gruppo Colussi (stabilimento Petrignano, Tavarnelle e Fossano) ritengono inaccettabile quanto dichiarato dall’azienda e si oppongono con forza a tale decisione che infierisce in modo drammatico sul territorio umbro già colpito da altre vertenze.

Nei prossimi giorni saranno convocate le assemblee in tutti gli stabilimenti del gruppo nelle quali si decideranno tutte le azioni di contrasto a questa scelta scellerata della Colussi.

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti su Colussi Petrignano di Assisi licenzia 125 lavoratori, procedura collettiva

  1. Licenziamento collettivo per 125 persone…mentre chi dovrebbe provare ad intervenire a tutti i livelli chiacchiera l’azienda fa i fatti…..qui sig.ri miei o reagiamo tutti insieme oppure tra aziende che chiudono e turismo in crollo verticale ci ritroveremo presto a dover fare le valigie come i nostri antenati ed emigrare….e vi assicuro che non sto esagerando….i migliori giovani se ne sono già andati….ed altri li seguiranno…saremo un paese vecchio per anziani…paesa senza futuro

  2. A me sorge il sospetto che i sindacati, sempre attenti a festeggiare il primo maggio, sempre attenti a tutelare chi ha fin troppe tutele, stavolta si sia fatto prendere in giro. Tanto i sindacalisti il loro bravo stipendio lo prendono a prescindere quindi che cosa gliene frega a loro? Lo stesso dicasi per le forze politiche (soprattutto il PD che è in maggioranza in comune, provincia, regione e parlamento). Mi dispiace moltissimo per i lavoratori della colussi. Mi dispiace davvero molto per loro e per le loro famiglie.

  3. Già…ora riunioni…proteste…solite chiacchiere che non porteranno nulla caro Allen…e chi paga sono sempre i soliti…paese da rifondare…speriamo nelle future generazioni se non se ne andranno tutti..

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*