Mostra fotografica “Il Leone d’Inverno” la mostra di Angelo Lunghi

 
Chiama o scrivi in redazione


La piazza, la neve, Properzio e i poeti, Assisi, Récital chiusura della mostra

Mostra fotografica “Il Leone d’Inverno” la mostra di Angelo Lunghi

di Mario Bellini
Angelo Lunghi entra nel mondo della fotografia quasi per caso. Finita la guerra, appena adolescente, sente il bisogno e la necessità di lavorare e lui, appassionato di elettronica e di tutto quello che al tempo era innovazione, ottiene il patentino di operatore cinematografico. Svolge questa professione per alcuni anni presso il Cinema Metastasio di Assisi, poi attratto dalla fotografia, inizia a lavorare come apprendista nello studio fotografico di suo zio Americo.

© Protetto da Copyright DMCA

Subito comprende che questa sarà la sua professione che lo porterà a diventare uno dei maggiori e qualificati testimoni della società assisana, testimone e interprete della realtà che osserva.

Ci sono momenti che sfuggono alle nostre consuetudini, sono lì davanti ai nostri occhi, ma non li vediamo, Lunghi ha la capacità direi pure la lucidità di farceli percepire e godere. Il dono più grande che ha saputo coltivare è stata la curiosità e lo spirito acuto con cui guarda la città. Assisi, luogo solo apparentemente statico ma vitale nel suo spirito più intimo, ci viene raccontato con misura ed equilibrio.

C’è qualcosa di profondamente intimo nelle sue foto, come se fosse riuscito a bloccare frammenti di realtà perfetti da diventare irripetibili. La mostra fotografica “Il Leone d’Inverno” organizzata dalla Società Culturale l’Anemone con il patrocinio del Comune di Assisi, è aperta tutti i giorni sino al 6 gennaio alla Sala degli Emblemi, piazza del Comune di Assisi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*