Alveare di Torchiagina di Assisi, 11 persone rinviate a giudizio

Ospiti maltrattati Torchiagina, Lega, videosorveglianza e test

Alveare di Torchiagina di Assisi, 11 persone rinviate a giudizio

ASSISI – Undici persone sono state rinviate a giudizio in relazione ai presunti maltrattamenti avvenuti a L’Alveare di Torchiagina di Assisi. Capi d’accusa pesantissimi: percosse, sequestro di persona, maltrattamenti  e lesioni, reati che, a vario titolo, riguardano le undici persone indagate dalla Procura della Repubblica di Perugia. Le indagini furono condotte dai Carabinieri e stando a quanto è possibile conoscere, gli ospiti della casa di riposto sono stati lasciati senza mangiare, picchiati con pugni e calci, con il bastone e vessati con del nastro che chiudeva la bocca.

Leggi anche: Casa di riposo Alveare di Torchiagina, undici rischiano il processo [Video]

Tanta violenza quindi, le punizioni – sembra – fossero terribili. E c’è anche chi ha riportato, come un uomo di circa 30 anni, una frattura ad un polso. Il sostituto procuratore della Repubblica, Michele Adragna, sostiene che questi atti di aggressione fisica e psicologica fossero piuttosto frequenti e reiterati.

Schiaffi, bastonate, calci, pugni e capelli tirati ai pazienti, lasciati senza pasti a pranzo o cena, in sostanza questo è quanto toccava a chi, in in qualche maniera faceva il “disubbidiente” in questa struttura a valle di Assisi.

Valerio D’Andria, giudice per l’udienza preliminare, ha deciso che il processo si celebrerà il 13 dicembre del 2019, davanti al tribunale monocratico. I legali della difesa, dal canto loro, sono convinti di smontare le accuse.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*