Custodia animali del parco del Subasio, Comune chiede delucidazioni

 
Chiama o scrivi in redazione


Custodia animali del parco del Subasio, Comune chiede delucidazioni, dopo la fuga di una mucca da un allevamento

Custodia animali del parco del Subasio, Comune chiede delucidazioni

Anche gli uffici comunali, oltre i vigili del fuoco e i carabinieri forestali, sono intervenuti e si sono interessati della fuga di una mucca da un allevamento che si trova sul monte Subasio.


Fonte Ufficio Stampa
comune di Assisi


La vicenda ha scatenato ovviamente curiosità e ilarità dal momento che l’animale è stato avvistato, a partire da domenica sera, nella parte alta della città fino a spingersi allo stadio degli Ulivi.

L’animale, già segnalato dal comune ai vigili del fuoco nella serata di domenica, dopo una giornata di peregrinare, è stato catturato grazie all’intervento dei vigili del fuoco, di cui ha danneggiato la macchina con le corna.

I carabinieri forestali hanno provveduto a denunciare e sanzionare il gestore dell’allevamento da cui la mucca è scappata per il reato di omessa custodia e malgoverno degli animali.

Gli uffici comunali, su istanza del sindaco in qualità di presidente dell’Associazione dei comuni del Parco, hanno chiesto alla Regione la documentazione relativa al contratto di affitto stipulato con il gestore dell’allevamento per capire i termini dell’accordo e soprattutto eventuali violazioni nella cura e custodia degli animali.

Il Comune di Assisi dall’agosto scorso Assisi è capofila dell’Associazione che gestisce il Parco del Monte Subasio e quindi è interessato a conoscere nei dettagli i tipi di contratti che insistono sul territorio, soprattutto a salvaguardia della custodia del territorio e degli animali.

“Purtroppo – ha affermato il sindaco Stefania Proietti – si sono verificati diversi episodi riguardanti gli animali che vivono sulla cima del Subasio, che ci fanno ritenere che la situazione debba essere adeguatamente attenzionata, a salvaguardia del sito protetto ma soprattutto della cura degli animali stessi. Ora che il Comune di Assisi ha assunto il ruolo di ente gestore del parco, faremo ogni verifica del caso al fine di accettarci che gli animali siano custoditi con ogni doverosa cura.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*