Rispetto, solidarietà, legalità e amicizia al Lyrick con 900 studenti

Rispetto, solidarietà, legalità e amicizia al Lyrick con 900 studenti

Lyrick con 900 studenti amore rispetto e amicizia

Rispetto, solidarietà, legalità e amicizia: sono stati questi i concetti cardine della mattinata di oggi al teatro Lyrick di Assisi dove oltre 900 studenti delle scuole medie e superiori della provincia di Perugia si sono ritrovati in occasione dell’evento “Rispetto & amore migliorano le relazioni” organizzato dall’associazione “Nel nome del rispetto”, presieduta da Maria Cristina Zenobi.

Lo spunto di discussione è stato offerto dalla proiezione della pellicola “Rosafuria”, diretta da Gianfranco Albano (presente in sala) prodotta dalla Rai nel 2002, ma dai messaggi più che mai attuali.

Una testimonianza molto toccante del valore del rispetto per gli altri e della condanna alla sottocultura della sopraffazione è giunta da Maria Luisa Iavarone, professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso il dipartimento di scienze motorie e del benessere dell’Università degli studi di Napoli “Parthenope” il cui figlio all’età di soli 16 anni è stato brutalmente accoltellato in pieno centro a Napoli da un gruppo di minorenni, senza un motivo preciso. Molto toccante è stata la proiezione delle cicatrici delle coltellate che hanno martoriato il suo giovane corpo e la sua lotta per il valore del rispetto, soprattutto tra i giovani.

Di legalità, quale base per ogni forma di rispetto e solidarietà, ha parlato il Procuratore Generale di Perugia, Fausto Cardella.

Presente anche Stefania Proietti che in qualità di sindaco di una città simbolo di pace nel mondo non poteva non condividere i temi di questo evento. “L’amicizia è un valore di cui non ci si deve mai pentire – ha detto Proietti – e quando si aiuta un amico che si trova in una condizione di difficoltà o debolezza è lì che si annida la vera ricchezza d’animo”.

Leggi anche – Il Rispetto, al Lyrick di Assisi con Fausto Cardella e Maria Luisa Iavarone

Abbinato al convegno c’è anche un Concorso Nazionale – ha spiegato Cristina Virili vicepresidente Associazione – che prevede la consegna di elaborati che quest’anno interesseranno il rispetto inteso come legalità e osservazione delle regole, che sono alla base della nostra società. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 29 marzo 2019”.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*