Degrado e pessima manutenzione a Santa Maria degli Angeli

Le ultime  segnalazioni riguardano lo stato di abbandono e  degrado

 
Chiama o scrivi in redazione




Degrado e pessima manutenzione a Santa Maria degli Angeli

Le ultime  segnalazioni riguardano lo stato di abbandono e  degrado della zona verde in prossimità dei Portali e di Via Giosuè Borsi.  Singoli cittadini o gruppi di persone mi sollecitano spesso su alcune problematiche che riguardano il territorio e devo dire che si  prova un certo scoramento nel constatare quanto sia lontana la parte amministrativa della politica, dai bisogni della gente. Ogni giorno purtroppo ho questa conferma. Avevo  pensato di iniziare a prendere le distanze da certi tipi di segnalazioni.

Ma servizi inaccessibili, erba alta, rifiuti abbandonanti, strade ammalorate, degrado urbano, vie sporche, spazi verdi abbandonati, mi riportano sempre all’origine del problema. Sembra infatti esistere una vera barriera tra le esigenze che si manifestano e la percezione che i preposti hanno, del controllo sul territorio e della sua manutenzione. Occorre avere motivazioni profonde per essere in grado di ascoltare tutti,  quindi osservare, programmare ed intervenire con costanza. Ma torno alle questioni.

In prossimità dei Portali, questo lamentano i residenti, esiste uno spazio verde che guarda verso Assisi, assolutamente privo di servizi e ridotto ad una pattumiera. Con modesti interventi potrebbe diventare un parco attrezzato per famiglie e bambini. Vista la grande disponibilità di terreno, se ben collocati, anche i nostri amici a quattro zampe potrebbero godere di tale opportunità .

Date le lungaggini, intanto si potrebbe provvedere allo sfalcio dell’erba e alla raccolta dei rifiuti posizionando servizi  differenziati per uomini e animali. Più complessa ma non dissimile, la situazione del parco giochi situato in Via  Giosuè Borsi, zona Madonna delle Grazie. Ridotto nello stato in cui si trova, definirlo un posto adatto all’attività ricreativa, sembra una presa in giro.

Qui ci troviamo in un contesto dove ci sono molte famiglie e i numerosi bambini sono costretti a giocare in strada o in un parcheggio, a causa della impraticabilità dello spazio verde adiacente. Siepi  non potate, erba alta, viottoli non curati, scarsa illuminazione, residui di grandi bevute e mangiate, fanno da contorno agli unici due servizi rimasti: una vecchia  altalena e un  cestino portarifiuti. Si aggiungono,  tutt’intorno, i campi privati che  con l’ erba alta fanno da riparo a rettili e ratti. Tra l’altro, i bambini, costretti ad incontrarsi per strada,  incorrono nella pericolosità dell’intenso traffico di auto in circolazione nella zona.

Come sempre mi trovo a ribadire che a fronte delle numerose e dispendiose  inaugurazioni, vi è la necessità di un maggiore controllo e cura del territorio. I cittadini potrebbero così pagare le tasse più volentieri e sarebbero finalmente liberi di usufruire e di far  godere ai propri figli servizi finalmente funzionanti, accoglienti  ed in buono stato di manutenzione.

Francesco Mignani

Gruppo Lega Assisi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*