Un Piatto di Sant’Antonio speciale per Nonna Peppina amica degli animali

Nonna Peppina, la figlia Gabriella e il genero Maurizio hanno ringraziato di cuore l'Associazione Priori del Piatto di Sant'Antonio

Un Piatto di Sant’Antonio speciale per Nonna Peppina amica degli animali

Un Piatto di Sant’Antonio speciale per Nonna Peppina amica degli animali

 Nell’occasione della Festa del Piatto di Sant’Antonio, l’ Associazione Priori del Piatto di Sant’Antonio Abate di S.Maria degli Angeli – Assisi, ha voluto inviare e donare a Nonna Peppina una pergamena, con una lettera di dedica e l’omaggio del tipico menù del “Piatto di Sant’Antonio” cucinato e preparato con cura per lei e per i suoi cari dalla Taverna “Villa dei Priori”. Il tutto le è stato consegnato oggi, Domenica 21 Gennaio da Claudia Maria Travicelli e da Vittorio Ciancaleoni, giunti a farle visita a Castelfidardo, presso la casa della figlia Gabriella, luogo dove attualmente vive la splendida Nonna Peppina, nell’attesa di poter tornare presto nella sua casetta di legno a San Martino di Fiastra.

Il Piatto di Sant’Antonio Abate è una tradizione molto importante per Santa Maria degli Angeli (Assisi), che si svolge la Domenica coincidente o successiva al 17 Gennaio, data di festività del Santo, con la messa solenne, la processione con la statua di Sant’Antonio Abate, la benedizione degli animali sul sagrato della Basilica e la distribuzione del pane votivo e del Piatto di Sant’Antonio, che come da tradizione è composto da: una porzione di maccheroni, due fette di carne in umido, quattro salsicce, due polpette, pane, mezzo litro di vino e due mele.

Nonna Peppina, la figlia Gabriella e il genero Maurizio hanno ringraziato di cuore l’Associazione Priori del Piatto di Sant’Antonio per lo speciale omaggio ricevuto proprio nella giornata della festa del Piatto di Sant’Antonio, protettore degli animali. Nonna Peppina, commossa ha raccontato che lei da sempre è dedita con impegno all’attività di allevamento di animali, curati personalmente con grande passione, un amore per gli animali associato alla sua ammirevole operosità, religiosità e alla sua bontà di carattere.

Auspichiamo che presto Nonna Peppina possa coronare il suo sogno, che è quello di tornare a vivere nel suo amato territorio, in quella terra che l’ha vista moglie, madre e nonna e che purtroppo oggi la vede ancora lontana.

Gli amici di nonna Peppina e della sua bellissima famiglia, Claudia Maria Travicelli e  Vittorio Ciancaleoni  (Ex Assessori dei Comuni di Assisi e Spello)         

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*