Assisi, Festa di San Francesco, la diretta dalla Basilica superiore

Assisi, Festa di San Francesco, la diretta dalla Basilica superiore

Assisi, Festa di San Francesco, la diretta dalla Basilica superiore

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, nel corso della celebrazioni di San Francesco, Patrono d’ Italia, ha acceso la lampada votiva che per tutto l’ anno illuminera’ la cripta dove riposano le spoglie del Poverello. “Con questo simbolico gesto esprimiamo l’ amore che tutti gli italiani hanno per Te – ha detto il primo cittadino durante il rito – vigila Francesco sul nostro popolo, veglia sulle sorti dell’ Italia, guarda con benevolenza la nostra Toscana, benedici i lavoratori, dona loro prosperita’ e pace”. Questa tradizione si ripete ogni anno dal 1939, quando papa Pio XII proclamo’ Francesco d’ Assisi patrono d’ Italia. E’ una regione a turno a rappresentare la Nazione: quest’ anno l’ olio e’ stato donato dalla Toscana, nel 2020 tocchera’ alle Marche. L’ olio sta a rappresentare la medicazione delle ferite che guerre e massacri aprono nella societa’ , desiderio di rinascita sociale, politica ed evangelica. La riproduzione della lampada e’ stata donata negli anni alle personalita’ politiche, culturali e civili che si sono recate in pellegrinaggio alla tomba del Santo e che si sono contraddistinte per l’ impegno di pace.Dal 2005, con legge dello Stato, il 4 ottobre e’ riconosciuto come “Giornata della pace, della fraternita’ e del dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse”.




https://www.facebook.com/sanfrancescoassisi/videos/402796997096694/

 

1 Commento

  1. San Francesco
    Davanti al tuo eremo,
    nei sospiri di gioia
    l’emozione transita
    e bagna il mio viso.
    E dal monte Subasio
    guardo il tuo cielo.
    Viandante nelle valli
    spensierate, incontrasti
    l’amore e la fede,
    la pace e la speranza.
    Sorprese sorridevano
    le piante al tuo camminar,.
    si fermavano cinguettando
    gli uccelli, nel gaio amoreggiar,
    Puramente eccellente
    la vita di umile servo,
    che al tuo Dio donasti.
    Attratto dal mio pensiero
    ti seguo e non mi perdo.
    Un uomo, un frate, un amico.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
36 ⁄ 18 =