Il calcio del lunedì a cura di Lorenzo Capezzali, domenica in chiaro scuro

ANGELANA ORVIETANA, BASTIA CASTEL DEL PIANO, SUBASIO MASSA, PETRIGNANO SPOLETO

Angelana calcio, Carlo Valentini nuovo trainer, Gambacorta ds sul Mercato

Il calcio del lunedì a cura di Lorenzo Capezzali, domenica in chiaro scuro

Da Lorenzo Capezzali
ASSISI BASTIA: Domenica calcistica in chiaro scuro  quella delle intercomunali Assisi-Bastia con la vittoria dell’Angelana sull’Orvietana per 2-1, un faticosissimo successo che fotografa lo stato di convalescenza della formazione giallorossa Una fase di riflessione tecnica e psicologica occorre ancora. Taccucci, Ciurnelli e Biscaro Parrini gli uomini con il maggiore piglio agonistico e di gioco nella zona più delicata del campo contro i ternani.

Tre punti comunque salutari e di buon augurio per il dopo. Per la Subasio sorprende il passo falso di Massa Martana per 0-1 al termine di una gara pugnace complessivamente dove la squadra bianconera è mancata la solita manovra sciolta e geometrica di altri appuntamenti.

Il tecnico Bonura dovrà rivedere alcune cose sul piano no della giornata anti Massa a cominciare dalla facoltà di affrontare le partite esterne con più coraggio e  determinazione agonistica con la testa per non perdere il buono delle gare precedenti. Per il Petrignano stesso discorso anzi di piu’ visto il momento assai delicato dell’approccio alle contese.

I gap ultimi di forma e contenuto ne sono uno specchio. Una sterzata magari in alcuni giocatori, questo si’!. Il Bastia senza colpo ferire guadagna un pari a Castel del Piano che permette alla formazione di mister Grilli di rimanere almeno nella zona di classifica buona in attesa di altri tempi. Per come si è lavorato questa estate dal Bastia ci si attende diverso. Il tecnico Grilli questo lo sa!

Reti: ANGELANA 2 – ORVIETANA 1…. 6′ pt Moneti (O), 22′ pt Taccucci (A), 49′ pt (r) Polidori E. (A) SPOLETO 2 – PETRIGNANO 1 33’pt Di Domenicantonio, 31’st Bacchiocchi, 33’st Menichini MASSA MAERTANA 1 –  SUBASIO 0 18′ pt M. Angeli 18′ pt M. Angeli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*