Sos da Assisi, la Fragile bellezza, tra ambiente e arte

ASSISI (PG), 15 SET – “La fragile bellezza“, questo è il titolo del meeting internazionale ‘Nostra Madre Terra’ su ambiente, arte e salvaguardia del creato che si terrà il 17 e 18 settembre presso la Basilica di San Francesco d’Assisi. Continuano le iscrizioni tramite il sito sanfrancesco.org alla due giorni di incontri e tavole rotonde rivolte alla cura e alla custodia dell’ambiente, sempre più una fragile bellezza. Parteciperanno all’evento giornalisti, personaggi del mondo della cultura e della società civile.

Il convegno prenderà il via il 17 settembre alle 9.45 con l’introduzione di padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi, Mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi, e della prof.ssa Emilia Chiancone, Presidente Accademia Nazionale delle Scienze detta degli XL. La prima sessione sarà moderata da Francesco Giorgino, giornalista TG1, e svilupperà il tema “Ambiente tra umanesimo e scienza“; a seguire “Che ne è del bel Paese?” con Franca Giansoldati, vaticanista del quotidiano Il Messaggero, Ernesto Galli della Loggia, storico ed editorialista del Corriere della Sera, e Andrea Carandini, Presidente del FAI. Il primo giorno si conclude alle 16.15 con il filosofo Massimo Cacciari e Roberto Olla, giornalista TG1.

 Il 18 settembre alle 9.30 dopo il saluto di Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria, sarà Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente, ad aprire i lavori della seconda giornata con un dialogo sul tema della salvaguardia ambientale. Questa sessione moderata da Virman Cusenza, direttore del Messaggero, vedrà la partecipazione di Pietro Ciucci, Presidente dell’Anas, Vincenzo Soprano, Amministratore Delegato di Trenitalia, e di Bruno Fabbri, Strabag (Italia). Alla quinta sessione “Salvare la bellezza“, moderata da Paolo Rodari, vaticanista di Repubblica, parteciperanno il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente CEU, Lucia Annunziata, Direttore Huffington post, e Don Maurizio Patriciello, Parroco di Caivano.

La sessione conclusiva è affidata a Mons. Víctor Manuel Fernàndez, Rettore della pontificia Università cattolica argentina, sul tema “La bellezza del creato“. “Tutti gli esseri umani sono chiamati ad un’assunzione di responsabilità nei confronti dell’ambiente in cui vivono. – Ha dichiarato, il Cardinale Gualtiero Bassetti – il tema di quest’anno di Nostra Madre Terra è: La fragile bellezza. Ambiente e arte fra umanesimo e scienza. Il logo stesso dell’incontro, l’albero con i suoi vasti rami intrecciato al ricamo di un mistico rosone, dà il senso della riflessione sull’opera di Dio e sulle meraviglie artistiche create dall’uomo, strettamente intrecciate tra loro dall’unica “sapienza che viene dall’alto”.

Come Francesco d’Assisi, – ha dichiarato padre Mauro Gambetti – potremo concretamente imparare, dal rispetto del creato e dalla condivisione fraterna dei beni, a dilettarci di ogni creatura, toccandola e guardandola con quella gioia che certamente non sorge mai dall’accaparramento e dalla violenza, ma nemmeno dal consumo e dalla sazietà“.

Nostra Madre Terra è anche un programma televisivo che verrà registrato il 18 pomeriggio alle 15.00 davanti la Basilica Superiore di San Francesco e trasmesso su Rai1 sabato 27 settembre ore 10.00. L’evento televisivo sarà un’occasione per divulgare i temi salienti trattati nel convegno con la partecipazione di artisti italiani come Beppe Vessicchio, Piero Mazzocchetti, Eddie Oliva, Desirè Capaldo e Giuseppe Gambi.

La partecipazione è libera. Per tutti i partecipanti al convegno sarà possibile parcheggiare in Piazza San Francesco. Tutte le informazioni sul programma e su come partecipare alle conferenze sono su www.sanfrancesco.org .

[divider]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*