Universo Assisi 2018, senza Assessore alla Cultura nessuna traccia del programma

Fabrizio Leggio, M5s Assisi, non accetterei mai incarico di assessore
Fabrizio Leggio

da Fabrizio Leggio
Universo Assisi 2018, senza Assessore alla Cultura nessuna traccia del programma ASSISI – Senza Assessore al Turismo e alla Cultura è un po’ come se la Svizzera non avesse un Ministro delle Finanze….ASSURDO.

Oggi è l’undici maggio 2018. Mancano due mesi ad Universo Assisi 2018 e ancora non abbiamo un programma ufficializzato. La pagina facebook del festival è aggiornata a dicembre 2017, il sito Visit Assisi riporta ancora solo informazioni della scorsa edizione. Non esiste un qualsivoglia programma pubblicato da nessuna parte e l’amministrazione si appresta a spendere 400mila euro dei cittadini in un qualcosa che inevitabilmente produrrà un ritorno economico pari a zero.

Nessuno sta ancora vendendo nulla. Tutti gli altri festival culturali della nostra regione hanno già pubblicato i programmi e coloro che stanno decidendo in questi giorni dove trascorrere un week-end culturale nell’estate ormai alle porte, stanno inevitabilmente guardando altrove. Con l’uscita di scena dell’assessore Guarducci, il settore nevralgico dell’economia cittadina sembra essere piombato nell’abbandono più assoluto.

LEGGI ANCHE: Ecco le linee guida per l’edizione 2018 [VIDEO]

La sindaca, già completamente assorbita dalla gestione generale, che non manca una comparsata di rappresentanza che sia una, non è assolutamente in grado di garantire l’attenzione di cui il comparto turistico-culturale necessita.

Dopo oltre un mese di attesa per avere il rimpasto di giunta, l’elefante ha partorito il topolino: si è lasciato scoperto il settore nel quale c’era maggiore bisogno di attenzione, gravato da pochissimo tempo da una nuova imposta, e si è scelto di nominare un assessore al sociale (quando ce n’era già uno che non era dimissionario) e un assessore all’urbanistica e lavori pubblici, col solo scopo di compiacere i Frati conventuali con i quali non correvano rapporti idilliaci.

Chiunque abbia oggi un progetto da proporre deve parlare con il sindaco, sperando di beccarlo fra una trasferta in Palestina e una in Libano, con grande perdita di tempo e di pazienza. Insomma, mala tempora currunt e all’orizzonte nessun segnale di schiarita.

 

3 Commenti

  1. Ma che “gnente gnente” rimpiangiamo el sor euGENIO? e tutte le C…..te che ha combinato? Non è che per organizzare una scampagnata al Subasio ci voglia una gran mente! Un po’ di musica, (lasciamo in pace il Mortaro per favore) qualche pseudo intellettuale che ci spieghi la natura e la spiritualità dei luoghi, qualche giochino per i più piccini e voilà il gioco è fatto! ed anche con un bel risparmio. Né?

  2. E giù altri 400.000 euro!!!! Tanto paga pantalone…l’ho già detto in tempi non sospetti…fatela scendere dalla giostra altrimenti rimarranno le ceneri di questo comune…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*