Edilizia scolastica. Liceo Proprezio: al via i lavori di efficientamento

Edilizia scolastica. Liceo Proprezio: al via i lavori di efficientamento

Edilizia scolastica. Liceo Proprezio: al via i lavori di efficientamento

Proietti, “Un edificio scolastico di prestigio e valore storico più sostenibile”
Borghesi, “Aumento di due classi energetiche”

Al via i lavori di efficientamento energetico che consentiranno al Liceo Classico “Sesto Properzio” di Assisi l’aumento di due classi energetiche. Gli interventi, per una spesa di € 2.880.000, sono finanziati con le risorse previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Ne danno comunicazione la Presidente della Provincia di Perugia Stefania Proietti e la consigliera delegata all’Edilizia scolastica, Erika Borghesi.

“Con questo intervento nell’istituto Properzio si compirà un significativo percorso di efficienta-mento energetico – commenta la presidente Proietti che è anche sindaco di Assisi – che non so-lo darà benefici in termini di risparmio energetico ma anche in termini di consapevolezza e cultura della sostenibilità verso le ragazze e i ragazzi.

Le risorse che atterreranno sul territorio, intercettate da fondi PNRR, sono significative e saranno utilizzate per rendere più sostenibile un edificio scolastico di prestigio e valore storico”. “Mediante tale progetto – spiega Borghesi – si vuole ottimizzare il comfort termo-igrometrico degli ambienti, attraverso l’aumento di due classi energetiche, rispetto le condizioni dello stato attuale.

Per raggiungere questo obiettivo – continua la consigliera – verranno sostituiti gli infissi, si procederà all’isolamento termico della copertura, verrà effettuato un “relamping, ovvero si sostituiranno i tradizionali corpi illuminanti con lampade più moderne e verranno installate le valvole termostatiche nei corpi scaldanti”. Per la progettazione è stato costituto un nucleo di lavoro interno all’ente attuatore Provincia di Perugia così come per la Direzione Lavori e contabilità.

Verranno affidati a figure esterne, invece, la verifica della progettazione, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’opera e il collaudo tecnico amministrativo nonché impiantistico. Il termine dei lavori è previsto per la fine dell’anno in corso

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*