Casa di riposo “Andrea Rossi”, Lega Assisi risponde dopo richiesta di aiuto

 
Chiama o scrivi in redazione


Stefano Pastorelli presidente Commissione inchiesta su gestione emergenza covid

Casa di riposo “Andrea Rossi”, Lega Assisi risponde dopo richiesta di aiuto

Agli ospiti e a tutti gli operatori della casa di riposo Andrea Rossi, la Regione non ha mai fatto mancare il proprio sostegno e mai verrà meno a questo intento. Preservare la salute dei cittadini ed in particolare delle categorie più deboli: anziani, malati, come quella del personale  medico e paramedico, è stato elemento di prevalente attenzione da parte della Regione. Una attenzione di cui é testimonianza anche il pensiero della Lega e del suo rappresentante Pastorelli, sul territorio.

© Protetto da Copyright DMCA

Pur interpretando il difficile momento economico/sociale in cui versano le più disparate realtà, compresa quella della Casa di Riposo di Assisi, rispondiamo come Lega di Assisi, da informazioni certe che, da parte della Regione non sono mai venute a mancare i necessari supporti logistici in forniture di mascherine di varie tipologie, di disinfettante e di supporto tecnico scientifico, necessarie per  fronteggiare l’emergenza sanitaria nel proprio interno. nello specifico:

18 marzo 500 chirurgiche
5 aprile 400 chirurgiche, 2000 social, 800 guanti e 2 gel disinfettante
21 aprile 2150 chirurgiche
26 Maggio 650 chirurgiche, 1050 ffp2, 200 guanti ed 1 gel
2 luglio 2700 kn95, 200 guanti ed 1 gel
5 Agosto 2730 Kn95 e 2 gel
8 settembre 1050 chirurgiche e 2000 Kn95
8 ottobre 1050 chirurgiche e 1680 Kn95
30 Ottobre 1120 chirurgiche, 1050 Kn95 ed 1 gel
31 Ottobre Kit Covid: 10 camici, 5 Tute, 5 visiere/occhiali protettivi
10 Cuffie
200 guanti nitrile
1 gel
NB. I gel sono da 5 e/o 7litri cad.

Inoltre in data 24 novembre è stata fatta richiesta dagli uffici regionali alla Protezione civile Regionale, di ulteriori 2 Kit Covid DPI x l’Andrea Rossi. Anche per quanto riguarda il referente Covid della casa di riposo, l’Unita Strategica Regionale si è messa a disposizione dello stesso, per una migliore interfaccia tra l’istituto e l’Azienda sanitaria di riferimento ed i relativi servizi di igiene e sanità pubblica.

Le persone contagiate all’interno della struttura tra anziani ed operatori sono oggetto della nostra profonda preoccupazione, per questo il direttivo assisano della  Lega ha intenzione di chiedere l’intervento del suo consigliere regionale per far sì che abbia luogo un confronto immediato con tutte le parti interessate, al fine di trovare un ampia convergenza di idee ed occuparsi delle criticità evidenziate.

Sarà questo inoltre un momento di verifica per constatare se il referente covid della casa di Riposo, sia stato individuato tra le persone adeguatamente formate ed addestrate per fronteggiare la propagazione del virus. Come sappiamo sono richieste preparazioni specifiche ed una grande esperienza professionale al fine di attivare i protocolli previsti all’interno di una struttura residenziale, sia per ciò  che concerne gli aspetti preventivi di sorveglianza, di monitoraggio della diffusione, di individuazione dei vari focolai interni e delle adeguate cure e terapie specifiche dell’agente patogeno infettivo .

Lega Assisi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*