📰 Rassegna stampa 📰 – Assisi, Porta Nuova, trovati i soldi per le scale mobili

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi, Porta Nuova, trovati i soldi per le scale mobili

Assisi, Porta Nuova, trovati i soldi per le scale mobili

Carovana rosa, ecco le zone interessate dal percorso di gara

di Flavia Pagliochini
Dopo mesi di attesa e 500 firme raccolte, arriva finalmente una risposta sulla scala mobile di Porta Nuova. Stanziati 400 mila euro nel 2020-2021 per il nuovo sistema di risalita meccanizzata di Porta Nuova, fermo da circa un anno dopo mesi di funzionamento a singhiozzo.

Lo certifica il bilancio di previsione 2021-2023, deliberato in pareggio finanziario complessivo: per quanto riguarda le entrate tributarie evidenzia gettiti delle principali imposte e tasse che tengono conto di alcune riduzioni dovute alla crisi da Covid-19, non prevede nessun aumento di imposte e tasse (comprese Tari e Imu), non prevede l’istituzione di nuove tasse come l’addizionale Irpef. Non aumentano neanche le tariffe di mense e trasporti scolastici, nonostante le maggiori spese dovute a sanificazioni, aumento del personale e dei mezzi di trasporto.

Per quanto riguarda l’imposta di soggiorno si stima un introito di 600 mila euro in ragione degli effetti della pandemia sul turismo nazionale e internazionale, fondi destinati a un piano di interventi. In pillole, si punta su alcuni investimenti pubblici che possono generare lavoro oltre che riqualificazione del patrimonio comunale, continuando nella ricerca e applicazione di risorse da altri enti pubblici. Mantenendo l’attenzione non solo al centro storico ma anche alle frazioni e all’intero territorio comunale di Assisi.

LEGGI ANCHE – Assisi, approvato il bilancio di previsione 21-23, nessun aumento di tasse

Tra gli investimenti previsti: 65 mila euro per la digitalizzazione dell’ar-chivio tecnico (per migliorare e velocizzare pratiche accesso atti ecobonus 110%) tramite servizio di custodia e gestione in outsourcing; 600 mila per sedi proloco e protezione civile Capodacqua, Tordibetto, Castelnuovo, Tordandrea, Porziano, mentre sono al termine i lavori della ex scuola di Armenzano. E poi, appunto, 400 mila euro nel 2020-2021 per il nuovo sistema di risalita meccanizzata di Porta Nuova; 2,925 milioni (da contributi regionali e mutui) per riqualificazione del patrimonio comunale e di importanti luoghi della cultura quali teatro Metastasio, palazzo Vallemani, completamento Torre del Popolo Palazzo Capitano del Perdono oltre a manutenzione straordinaria del patrimonio.

Per l’efficienza energetica, oltre ai fondi governativi, sono previsti 100 mila euro per illuminazione pubblica efficienza, 50 mila per l’isola ecologica a Petrignano nell’ambito della strategia rifiuti zero; ci sono inoltre 600 mila euro per consolidare dissesti idrogeologici (completamento frana Torgiovannetto con ulteriore contributo regionale) e 2,878 milioni sono previsti per il completamento delle opere e la sistemazione di immobili dei privati danneggiati da sisma ‘97.

Arriveranno anche 280 mila euro di manutenzione dei cimiteri e 300 mila euro per le finiture e arredi della farmacia comunale. Si investe nel nuovo personale: 335 mila euro di risorse (tutte quelle disponibili) per l’assunzione tramite concorsi. 18 nuove assunzioni e due procedure selettive per progressioni verticali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*