📰 Rassegna stampa 📰 – Emergenza Coronavirus ferma il Calendimaggio e Palio del Cupolone

 
Chiama o scrivi in redazione


Emergenza Coronavirus ferma il Calendimaggio e Palio del Cupolone

Emergenza Coronavirus ferma il Calendimaggio e Palio del Cupolone

La festa rinviata per causa di forza maggiore. Analoga decisione era già stata presa per il Palio del Cupolone di Santa Maria degli Angeli

Dopo Merkel e Juan Manuel Santos arriva il presidente Antonio TajaniASSISI  – Feste di popolo in piazza, stoppato anche il Calendimaggio per cause di forza maggiore legate all’emergenza Coronavirus; in precedenza analoga sorte si era abbattuta sul Palio del Cupolone 2020, in programma a Santa Maria degli Angeli nella prima settimana di giugno. Il consiglio direttivo dell’ente Calendimaggio, i Priori Maggiori e i Gran Cancellari delle Parti, l’altra sera, hanno effettuato una video conferenza per un nuovo esame della situazione; al termina è stato deciso dell’opportunità di annullare l’edizione 2020 del Calendimaggio che era programmata dal 6 al 9 maggio. «I convenuti – viene evidenziato – hanno preso atto che il protrarsi di una situazione sanitaria precaria ha impedito in ogni caso una preparazione della festa adeguata e che conseguentemente si deve rinunciare all’edizione 2020 del Calendimaggio, dichiarandola, all’unanimità, annullata per cause di forza maggiore. I partecipanti hanno anche deliberato, con decisione unanime, di indire la prossima edizione del Calendimaggio per i giorni 5-8 maggio 2021». «Il direttivo dell’ente, i Priori e i Gran Cancellari delle Parti – dice il Magistrato della festa, professor Giorgio Bonamente – assicurano i partaioli che promuoveranno nel frattempo tutte le iniziative, in rete e – appena possibile – in presenza, per mantenere vivi lo spirito di partecipazione e di competizione che anima la festa». Decisione offerta, giunta dopo un primo intervento dell’ente Calendimaggio, con la sospensione di tutte le attività all’interno delle sedi delle Parti (era l’8 marzo) e l’indicazione di decidere poi sul destino della festa; sino all’annuncio, ieri, dell’annullamento della festa. Sorte analoga a quella, già annunciata, del rinvio, al 2021, dell’edizione di quest’anno del «Palio del Cupolone J’Angeli 800, legato anch’esso all’emergenza Coronavirus; era Il comitato per l’organizzazione della festa, insieme ai responsabili dei tre Rioni (Campo, Ponte Rosso, Fornaci) ha annullato la manifestazione, con l’impegno – quando ci saranno le condizioni di sicurezza – a dar vita a momenti di aggregazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*