Lampada della Pace ai Reali di Giordania a chi prima di loro, i numeri dell’incontro

Il Muro di Berlino donato dalla Cancelliera Federale, Angela Merkel ai Frati di Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Lampada della Pace ai Reali di Giordania a chi prima di loro, i numeri dell'incontro

Lampada della Pace ai Reali di Giordania a chi prima di loro, i numeri dell’incontro

I GIOVANI

212 giovani da 32 nazioni: francescani, studenti di Assisi, giovani scampati alla guerra civile in Siria, ragazzi giunti in Italia dai lager libici, dall’Afghanistan, dall’Iran, dalla Palestina e dall’Iraq

ASSOCIAZIONI E VOLONTARI PRESENTI

Comunità di sant’Egidio (30 volontari)

Cooperativa Auxilium (115 migranti)

Giovani verso Assisi (23 volontari)

Novizi e Chierici (20 frati)

Istituto Linguistico “Properzio” di Assisi (24 studenti)

AGAPE FRATERNA

Antipasto: Insalata primavera;

Primo: Pasta con carciofi;

Secondo: Tacchino con sformatino di patate;

Dolce: Torta al cioccolato con fragole di Candonga

MEDIA

220 giornalisti accreditati

2 sale stampa

4 aree all-news

 LA COMUNITA’ FRANCESCANA

70 frati della Basilica di San Francesco d’Assisi

21 nazionalità

DIPLOMATICI

35 Ambasciatori

CAPPELLA MUSICALE DELLA BASILICA DI SAN FRANCESCO 

27 orchestrali

33 coristi

Diretti dal Maestro Padre Giuseppe Magrino

I LUOGHI

Basilica Superiore – cerimonia

Basilica Inferiore – visita affreschi Giotto, Cimabue e Lorenzetti con Capo Restauratore Sergio Fusetti e fra Daniel Quackenbush

Tomba di San Francesco – momento di silenzio

Salone Papale – incontro con i giovani

Refettorio – agape fraterna

Sala Doni – firma libro e scambio doni

Visita porticato interno e affreschi

Sala del Capitolo – bilaterale

Sagrato basilica superiore

I DONI

Foulard raffigurante l’affresco giottesco della Basilica Superiore con San Francesco che incontra il Sultano d’Egitto a Damietta, realizzato dal maestro Claudio Cutuli con filato in fibra vegetale e tamponato a mano con pigmenti naturali.

Il volume speciale “La Lampada della Pace di San Francesco”, a cura della rivista San Francesco che racconta le personalità che hanno ricevuto in dono la lampada suddivisi in tre categorie: Pontefici, Premi Nobel e Governanti.

La miniatura, riproduzione su tavola d’intonaco, dell’affresco giottesco della Basilica Superiore con San Francesco che incontra il Sultano d’Egitto Mailk al-Kāmil, realizzata dall’azienda umbra Asterisco

Il Muro di Berlino donato dalla Cancelliera Federale, Angela Merkel ai Frati di Assisi

Un artefatto molto raro proveniente dalla seconda generazione del muro di Berlino, che nel 1965 circa fu costruito anche in molte parti della DDR (Repubblica Democratica Tedesca), non soltanto sul territorio della città di Berlino. I pionieri delle truppe di frontiera della Repubblica Democratica Tedesca iniziarono la costruzione della seconda generazione del muro chiamato “Vorderland” (muro anteriore), che oggi, eccetto pochi esemplari preziosi, è quasi completamente scomparso. Il frammento di muro è stato dipinto dall’artista S.H.E.K., uno dei primi a realizzare i colorati e suggestivi graffiti sul muro di Berlino e specialista in quest’arte. In quegli anni ha dipinto più di 200 metri del muro. Con le sue opere d’arte è diventato molto conosciuto nell’ambiente anche oltre i confini della città di Berlino.

Esposizione del Corno d’avorio, dono del Sultano d’Egitto Mailk al-Kāmil a San Francesco nel 1219, conservato nella cappella delle Reliquie della Basilica di San Francesco

La Lampada della Pace donata a:

Lech Walesa – 18 gennaio 1981

Dalai Lama – 26 ottobre 1986

Giovanni Paolo II – 26 ottobre 1986

Madre Teresa di Calcutta – 26 ottobre 1986

Yasser Arafat – 6 aprile 1990

Betty Williams – 24 settembre 1995

Carlos Felipe Ximenes Belo – 15 giugno 1997

Mikhail Gorbaciov – 15 marzo 2008

Ingrid Betancourt – 26 gennaio 2009

Mohamed ElBaradei – 17 novembre 2009

Benedetto XVI – 27 ottobre 2011

Simon Peres – 1 maggio 2013

Abu Mazen – 10 giugno 2014

Papa Francesco – 8 dicembre 2015

Juan Manuel Santos – 17 dicembre 2016

Angela Merkel – 12 maggio 2018

Re Abdullah II – 29 marzo 2019

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*