Torna l’appuntamento mensile in ricordo dello Spirito di Assisi del 1986

Il convegno è organizzato dal Comune di Assisi; dalla diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino; da Libera, dal Movimento dei focolari e dalla Pro Civitate Christiana.

Torna l’appuntamento mensile in ricordo dello Spirito di Assisi del 1986

Torna l’appuntamento mensile in ricordo dello Spirito di Assisi del 1986

ASSISI – “Una pace senza armi” è il titolo del convegno che si terrà sabato 27 gennaio alle ore 15 nella sala della Conciliazione del Comune di Assisi proprio nel giorno dedicato all’appuntamento mensile in cui la comunità diocesana è invitata a pregare per la pace ricordando lo storico incontro dello Spirito di Assisi del 1986. Preghiera e riflessioni dunque dalla città serafica perché l’impegno per un mondo senza guerre e persecuzioni di qualsiasi tipo diventi comune a tutti. A questo proposito si affronterà il tema del disarmo, delle spese militari e delle armi atomiche.

Il convegno è organizzato dal Comune di Assisi; dalla diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino; da Libera, dal Movimento dei focolari e dalla Pro Civitate Christiana.

Dopo l’introduzione del sindaco di Assisi, Stefania Proietti, sul tema “L’azione del Comune a favore del disarmo”, seguirà la tavola rotonda con gli interventi di Tonio Dell’Olio, presidente della Pro Civitate Christiana e della Commissione dello Spirito di Assisi; Francesco Vignarca della Rete disarmo e Milex (Osservatorio sulle spese militari italiane), Lisa Clark della Campagna un futuro senza atomiche e Ican (Nobel per la pace 2017), Cinzia Guaita, Comitato riconversione Rwm per la pace ed il lavoro, Simone Pettirossi, assessore alla Cooperazione internazionale e Assisi città della pace.

Le conclusioni sono affidate al vescovo monsignor Domenico Sorrentino.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*