Santa Sabina batte Angelana Allievi sperimentali per 4 a 2 a Perugia

Santa Sabina batte Angelana Allievi sperimentali per 4 a 2 a Perugia

Santa Sabina batte Angelana Allievi sperimentali per 4 a 2 a Perugia

ALLIEVI SPERIMENTALI F.C. PERUGIA

SANTA SABINA– ANGELANA 4-2

SANTA SABINA: Vaselli, Banella (22’ st Bartoccini), Cappelli (20’ st Andriotto), Morlunghi, Angeletti, Hoxha (22’ st Pericolini), Monti, Ranocchia (20’ st Aoud), Lazzari, Castello (11’ st Delbuontromboni), Ricci A. (12’ st Ricci P.). All.: De Secco.

ANGELANA: Fantini (1’ st Polzoni), Guzzi (12’ st Tisba), Mancinelli (30’ st Fischi), Pagliuca, Brunelli (15’ st Esposito), Rossi, Dusi, Cuocolo, Proietti (5’ st Mancini), Roscini, Lo Gelfo. All.: Mattonelli.

ARBITRO: Palazzetti di Perugia.

MARCATORI: 5’ pt Morlunghi (S), 8’ pt Castello (S), 23’ pt Ricci A. (S), 6’ st Lazzari (S), 16’ st Roscini (A), 17’ st Lo Gelfo (A).

SANTA SABINA – Non giocavano da un paio di settimane, ma il problema vero è che i Giovanissimi Sperimentali di Luca Mattonelli hanno deciso di prolungare l’inattività per un tempo di troppo. Quello regalato al Santa Sabina, che in barba al pronostico ha stampato la prestazione più solida e convincente dell’anno mettendo alla berlina l’undici giallorosso, uscito dal campo con le ossa rotte e con qualche buon punto di domanda. L’armata di Salas si ferma alla ripresa delle ostilità e vede messo seriamente a rischio il proprio primato, anche se con due gare da recuperare l’aggancio al Perugia capolista è ancora tecnicamente possibile. Inspiegabile l’atteggiamento mostrato nei primi 35’: Roscini ha subito una palla buona per graffiare ma la spedisce a lato, così in 3’ il Santa Sabina scappa già sul 2-0 grazie all’incornata di Morlunghi su azione da calcio d’angolo e alla punizione magistralmente eseguita da Castello.

Mazzata tremenda per i giallorossi che faticano a rialzare la testa, tanto da non riuscire a costruire nessuna palla gol degna di nota prima del 23’, quando Alessandro Ricci scatta in probabile posizione di fuorigioco battendo Fantini da distanza ravvicinata. È una serata no per l’Angelana: gira tutto nel verso meno desiderato e all’intervallo le parole di Mattonelli suonano come macigni. Qualcosa si vede perché nei primi 5’ della ripresa ci sono almeno due chance per tentare di riaprire i giochi, non sfruttate a dovere da Pagliuca e Lo Gelfo. Ma a riprova del fatto che niente va come dovrebbe, al primo tiro in porta della ripresa i locali calano il poker, con Fantini invero non irreprensibile sulla conclusione dalla sinistra di Lazzari. A quel punto gli ospiti mollano definitivamente gli ormeggi e buttano in campo tutta la rabbia di cui dispongono: nell’arco di un paio di minuti Roscini (con una sventola dal limite) e Lo Gelfo (botta imprendibile sotto la traversa) rimettono in carreggiata l’Angelana, che con 20’ sul cronometro comincia a sperare davvero nella rimonta. Ma un paio di interventi di ottima fattura di Vaselli e un po’ di imprecisione sottoporta impediscono all’undici di Mattonelli di completare l’opera. Finisce 4-2 per il Santa Sabina, e tutto sommato il risultato rispecchia più che fedelmente quanto visto nei 70’.

POST PARTITA La delusione di Luca Mattonelli è palpabile a fine gara: “Mi riesce difficile spiegare il perché di una prestazione così deludente e negativa. Soprattutto è l’atteggiamento ad avermi infastidito: ho avuto la sensazione che i ragazzi si sentissero appagati per quanto fatto sino ad oggi, come se le prove che li attendono da qui alla fine fossero diventate più facili solo perché la classifica sin qui ci consente di poter valutare in maniera ancor più positiva il lavoro svolto. Invece è nelle difficoltà che si cresce, e stavolta in pochi hanno mostrato carattere e voglia di rialzarsi. È una sconfitta meritata e che ci deve servire da lezione. Per fortuna martedì torniamo in campo nel recupero col Sanfatucchio: confido davvero nella voglia di reagire della squadra, perché questa è una battuta d’arresto che proprio non mi sarei mai aspettato”.

TOP PLAYER L’unico a salvarsi è Nicholas Roscini, e non tanto per il gol col quale ha provato a riaccendere le speranze di rimonta. È l’unico giallorosso che ha costruito qualcosa di veramente propositivo sin dalle prime battute, tanto da aver collezionato un paio di palle gol anche nel finale. Insomma, l’ultimo ad arrendersi, ma non è bastato.

CLASSIFICA dopo 16/22 gare: Perugia 37, Pontevecchio 33, Angelana** 31, Castiglione del Lago*, Santa Sabina* 29, Giovanile Arna 28, Petrignano 24, Bastia* 18, Pontevalleceppi* 15, Settevalli Pila* 14, Todi* 8, Nestor 0.

*una gara in meno

**due gare in meno

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*