Blitz di pulizia per l’Epifania, altra discarica a cielo aperto

 
Chiama o scrivi in redazione


Blitz di pulizia per l’Epifania, altra discarica a cielo aperto

«Nel giorno della befanità abbiamo approfittato per brindare e, ovviamente per farlo in maniera appropriata, abbiamo scelto di fare una pulizia “volante” proprio per rimanere in tema befana».E’ quanto scrive sui social Alex Trabalza del Movimento dello Sconforto Generale.

«Siamo stati a Palazzo di Assisi anzi più Tordibetto che Palazzo. E sotto un piccolo ponticello abbiamo trovato un vero e proprio disastro ambientale. Una discarica a cielo aperto pericolosa per tutti i cittadini, anche per quelli lontani perché questo piccolo torrente, in qualche modo, dopo un lungo viaggio arriva al mare. E la cosa assurda – aggiunge – non sono tanto tutti i rifiuti che siamo riusciti a raccogliere, sono molteplici,  dal ventilatore ai secchi di vernice, latte, lattine bottiglie, coperte, vasi, tappeti e tappetini o animali morti lanciati dentro ai sacchi di plastica, ma che l’intero argine è completamente composto da terra e rifiuti».

E poi continua: «Più scavi e più trovi rifiuti. Un vero disastro che non può e non deve rimanere in questo stato. Nonostante la segnalazione con rispettiva pulizia dello scorso anno i rifiuti sono raddoppiati. Qui servono interventi decisi. Plastic free, green, puliamo i mari ecc ecc.

E poi conclude: «Ok a me sta benissimo tutto ma serve che cominciamo a tutelare prima i fiumi e i torrenti che abbiamo in casa. Serve iniziare a tutelare prima ciò che ci circonda e nel piccolo ognuno deve fare il suo. E’ importantissimo che tutti i comuni adottino un sistema di tutela adeguato così poi probabilmente ci sarebbe meno emergenza nei mari e negli oceani».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*