Piatto di Sant’Antonio, i Priori Serventi hanno presentato gli eventi

 
Chiama o scrivi in redazione


Piatto di Sant’Antonio, i Priori Serventi hanno presentato gli eventi

Matteo Buzzavi, Michele Capone, Alessio Feliciani, Alessandro Fioroni, Giacomo Fioroni, Moreno Fortini, Andrea Pennaforti, Franco Piselli, Stefano Pucciarini, Roberto Raspa, Simone Tarpanelli e Matteo Visconti sono i 12 Priori Serventi 2022. La loro presentazione è avvenuta domenica sera all’Hotel Cenacolo di Santa Maria degli Angeli.


di Morena Zingales


Si torna finalmente in presenza, dopo un anno di sospensione, consentendo di adempiere al meglio al ruolo che a loro è stato affidato, in collaborazione con L’Associazione Priori del Piatto, con i Religiosi, con l’Istituzione Comunale, con la Presidenza dell’Assemblea Legislativa Regionale e tutte le altre Associazioni che, da sempre, offrono il loro sostegno materiale e morale.

Durante l’evento sono stati presentati i “segni” d’arte che, storicamente, contraddistinguono la tradizionale Festa del Piatto. Si tratta dell’opera realizzata da Vincenzo Martini e il coordinato istituzionale della Festa: Logo, Etichetta Vino, Piatto in Ceramica e Medaglia.

Tra gli eventi in programma il 12 dicembre con la Fagiolata dei Priori, ma due molto importanti che non si sono mai svolti sono il 13 dicembre l’udienza in Vaticano con Papa Francesco e il 18 la stipula del patto di Amicizia con la Famiglia Santantoniari dei Ceri di Gubbio. Il mese di gennaio si aprirà il 14 con la Tavernetta dei Priori e si concluderà il 23 gennaio con la Santa Messa, la Processione e la Benedizione degli animali.

” La festa del Piatto- ha sottolineato Il Presidente Granato- ha dato origine ad ogni evento angelano, a cominciare dal Palio de ‘J’ANGELI 800, in virtù del suo radicamento storico e nella devozione  verso Sant’Antonio Abate.”

“Siete i priori della rinascita- ha dichiarato il Sindaco Stefania Proietti-che avete dato continuità a questa festa nonostante tutto. Negli anni questa è diventata una festa di tutta la città, grazie al vostro impegno di perseverare nella tradizione con lo sguardo all’innovazione”.

La bellezza dell’arte e la fede sono state esemplarmente sintetizzate dal professor Giovanni Zavarella che ha fatto seguito allo svelamento del dipinto  del maestro  Martini. ” C’è tanta grazia e felicità nella sua opera- ha dichiarato il professor Zavarella- avendo saputo, dall’alto della sua sapienza pittorica, figurare, con tanta poesia, non solo gli elementi architettonici della Basilica ottocentesca, della Porziuncola medievale, con le atmosfere di Santa Maria nel paesaggio assisiate”.

Al termine il coordinatore dei Priori serventi 2022 ha illustrato il programma degli eventi 2021/22, ricordando che i Priori, in tempi di pandemia, hanno saputo tenere alto con atti concreti lo spirito della solidarietà verso i più deboli, presupposto imprescindibile della grande Festa del Piatto, valori ricordati dal parroco di Santa Maria padre Luca Paraventi.



 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*