Claudio Carli, a Roma si ricorda il l’artista assisiate con una istallazione

Si chiama Neburoseed è una riflessione artistica sulla missione del medico

 
Chiama o scrivi in redazione


Claudio Carli, a Roma si ricorda il l'artista assisiate con una istallazione

Claudio Carli, a Roma si ricorda il l’artista assisiate con una istallazione

Alla facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma lo scorso 29 ottobre è stata presentata una installazione realizzata dall’artista Bruna Esposito e dedicata a Claudio Carli. Si chiama Neburoseed è una riflessione artistica sulla missione del medico secondo il giuramento di Ippocrate. Sette Neburose, ogni rosa un camice medico in cotone bianco avvolto su sé stesso sul cui petalo sgorga una frase tratta dal Giuramento di Ippocrate.


di Diego Aristei


“Ogni camice inscritto con ordinaria penna biro – spiega Esposito nella presentazione – lascia un messaggio universale: ci ricorda che ogni persona può divenire guarigione. Come un medico, lo sguardo dell’artista deve rivolgersi verso il bene”.

Assisi, è morto Claudio Carli, artista molto conosciuto in città

Carli ed Esposito nel 2008 avevano realizzato un progetto simile dal titolo Nebulose all’ospedale di Carrara al reparto oncologico. In quell’occasione vennero usate le tele dei vecchi camici di dottori e infermieri a cui dare la forma di rose, per poi disporle sui muri della sala d’aspetto come se formassero delle nebulose. Un libro di pagine bianche con i pensieri del personale, dei pazienti e dei visitatori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*