Assisi, il piatto di Sant’Antonio ci sarà, nel rispetto delle regole

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi, il piatto di Sant'Antonio di sarà, nel rispetto delle regole

Assisi, il piatto di Sant’Antonio ci sarà, nel rispetto delle regole

L’Associazione Priori Piatto di Sant’Antonio ed i Priori Serventi 2021 si sono riuniti per esaminare, tra l’altro, lo stato dell’arte della festa del Patrono 2021. “Nella piena reciproca intesa e collaborazione – fanno sapere Giovanni Granato, Presidente dell’Associazione e Moreno Fortini, coordinatore Priori Serventi 2021 – , valutate le restrizioni costanti e crescenti legate alla pandemia, che si protrarranno ben oltre la data della festa del Santo, è stato unanimemente deciso di poter programmare l’alveo delle manifestazioni strettamente religiose, anch’esse nel rispetto delle restrizioni già imposte e che si imporranno.

Questi indiscussi limiti, che hanno condizionato fortemente la tradizionale programmazione da parte dei Priori Serventi, hanno suggerito, in via del tutto eccezionale, che sarà la sola Associazione a gestire e coordinare i momenti clou della Festa. Va da sé che i Priori Serventi 2021, nell’impossibilità di poter esprimere lo spirito tradizionale delle Prioranze, sia associativo che culturale, protrarranno la loro azione per l’anno 2022”.

“Si tratta purtroppo di un fatto puramente eccezionale – e anche doloroso – legato ad un momento difficilissimo che, comunque, nella storia del Piatto si era già verificato. Fu l’ultimo conflitto mondiale a generare questo increscioso blocco, allorquando l’allora Prioranza rimase in carica dal 1941, anno di “servizio”, fino al termine della guerra”.

Restano allo studio le attività che si renderanno possibili e che saranno successivamente portate alla pubblica attenzione. Si stanno tenendo, in particolare, contatti con i ristoratori locali per le modalità del PIATTO. L’Associazione e la Prioranza, pur nelle innegabili difficoltà, hanno portato avanti in piena pandemia, concrete azioni di aiuti al prossimo, beneficenza compresa e attenzione verso i più deboli, come da statuto e nel rispetto della tradizione; in particolare i Priori Serventi 2021 hanno donato un congruo numero di mascherine all’istituto Serafico di Assisi e elargito un contributo per l’acquisto di un macchinario sanificatore delle Ambulanze trasporto disabili e ambienti fino a 120 mq, donata alla Misericordia di Assisi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*