Carabinieri ecologici quelli di Assisi, viaggiano in auto ibrida ed elettrica

 
Chiama o scrivi in redazione


Carabinieri ecologici quelli di Assisi, viaggiano in auto ibrida ed elettrica

Carabinieri ecologici quelli di Assisi, viaggiano in auto ibrida ed elettrica

Sorpresi ed incantati, questi i sentimenti dei turisti che in questi giorni si sono recati a visitare Assisi, quando, per le viuzze della città, hanno incontrato una pattuglia dei Carabinieri a bordo di un’autovettura ibrida, ecologica, che si affianca ad un’altra autovettura completamente elettrica, unica nel suo genere in Umbria, nei luoghi in cui San Francesco 800 anni fa iniziava a parlare proprio di ecologia.

© Protetto da Copyright DMCA

Da pochi mesi, infatti, ha intrapreso servizio una delle tante autovetture pensate, testate ed acquistate dal Comando Generale dell’Arma, specificatamente per le peculiari esigenze di sicurezza e al passo con i tempi.

Autovetture funzionali, che nulla hanno da invidiare a quelle di vecchia generazione, in grado di garantire tempi rapidi di intervento, di conseguenza maggiore presenza ed efficienza anche nei caratteristici vicoli della città di San Francesco, ma nel massimo rispetto dell’ambiente.

I Carabinieri sono quindi pronti a garantire la sicurezza dei numerosi turisti italiani e stranieri che, con l’arrivo delle belle giornate, affolleranno la famosa città del Patrono d’Italia.

5 Commenti

  1. Bravissimi….i nostri Carabinieri…rispettiamoli ed aiutiamoli sempre.
    P.S.: turisti in Assisi cercasi

  2. Caro GrilloParlante, non posso che associarmi alla tua stima, per i Carabinieri, e penso di tutti, che rappresentano ancora quel poco della parte buona del nostro Paese.
    Detto doverosamente ciò, se mi permetti di porre l’attenzione sul tuo post scriptum, che sembra ironico, ma in effetti non lo è per nulla.
    Il problema è cogente. Al di là dei proclami, con la voce imperiosa di Guido Notari, dei Cinegiornale Luce che fa questa amministrazione, volutamente scritta con la a minuscola, il problema dei turisti c’è.
    Vero è che negli ultimi trent’anni il mondo è cambiato, anzi è sttosopra, nessuna politica attrattiva è stata posta in atto.
    A parte quella sconcerta (dal punto di vista dei risultati) che è stato Universo Assisi.
    Quasi trecentomila Euro per un ritorno pari a zero.
    Con quella somma il povero “Carletto Ronci” per decenni responsabile della soppressa Azienda Autonoma Turismo di Assisi, avrebbe fatto fuoco e fiamme….
    Invece questi scienziati di oggi, solo fumo….
    Sic transit gloria mundi…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*