Casapound, stop all’abusivismo dei parcheggiatori

 
Chiama o scrivi in redazione


Casapound, stop all'abusivismo dei parcheggiatori

Casapound, stop all’abusivismo dei parcheggiatori È di questi giorni la notizia secondo la quale un insegnate sarebbe stata minacciata da circa otto parcheggiatori abusivi nella zona dei parcheggi della Basilica Patriarcale di Santa Maria degli Angeli.

“Non è possibile che accadano fatti come questo, – afferma Federica Rascelli, responsabile cittadina di CasaPound Italia – i cittadini non possono sentirsi in pericolo nel parcheggiare la propria auto nella zona della Basilica, nonché essere obbligati a pagare un vero e proprio ‘pizzo’ per salvaguardare la loro incolumità e l’integrità dei loro averi”.

“Questo è quello che tutti i giorni devono subire i cittadini, sotto gli occhi di un’ amministrazione che sta facendo ben poco per contrastare questo fenomeno, -continua Rascelli – l’azione da noi promossa nel luglio scorso, dove CasaPound si è sostituita ai parcheggiatori, ha dato la possibilità ai cittadini di parcheggiare tranquillamente in quella zona sottoposta sempre all’ accattonaggio e all’estorsione incontrollata, almeno per un giorno. Inoltre, ha portato l’attenzione dell’opinione pubblica e delle forze dell’ordine sulla problematica”.

“Dopo la vicenda che ha visto l’insegnante coinvolta – conclude Federica Rascelli – siamo pronti a scendere nuovamente in strada per un’azione a sostegno dei cittadini e della loro sicurezza, fino a quando non verranno adottate delle misure concrete, che vadano ad eliminare definitivamente il problema”.

LEGGI ANCHE: Insegnante minacciata da parcheggiatore abusivo a Santa Maria degli Angeli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*