Piano strade Assisi lavori ad ottobre su oltre 13 chilometri di vie comunali

Lavori ad ottobre su oltre 13 chilometri di strade comunali

Piano strade Assisi lavori ad ottobre su oltre 13 chilometri di vie comunali La Città di Assisi riqualifica le strade comunali. La giunta guidata dal sindaco Stefania Proietti ha varato ieri il Piano Strade 2, un progetto esecutivo atteso da tempo, di importo pari a un milione di euro, per riqualificare, mediante rifacimento di manto asfaltato e binder, diverse strade comunali, in particolare delle frazioni, oltre ad alcune vie ad alta percorrenza del capoluogo. Gli interventi fanno parte del Piano Strade 2, finanziato nel bilancio preventivo 2018 con 1 milione di euro (che si somma ai 450mila euro del Piano Strade 1), messi a bilancio nel 2017 e i cui interventi sono in fase conclusiva.

I lavori prevedono l’asfaltatura, il ripristino della segnaletica, la riqualificazione del manto stradale in 30 vie, oltre alla risagomatura dei fossi per la corretta gestione delle acque meteoriche in alcuni tratti delle frazioni e di montagna. In totale saranno riqualificati oltre 13 km di viabilità comunale con particolare attenzione alle frazioni, dove da anni si attendevano interventi sulle strade.

I lavori, dopo l’appalto, cominceranno a metà ottobre e dureranno, condizioni meteorologiche permettendo, un paio di mesi.

“Le strade – dichiara il sindaco Stefania Proietti – sono un servizio essenziale per i cittadini e un biglietto da visita per i tanti turisti e visitatori che giungono nella Città Serafica da ogni parte del mondo. L’impegno della Giunta, in particolare di Valter Stoppini, vicesindaco con delega alla manutenzione e alla viabilità, dimostra l’attenzione alla cura del  territorio e alla centralità delle frazioni che questa amministrazione ha inserito come priorità nelle proprie linee programmatiche”.

Leggi anche – Secondo piano strade Assisi, Pd, imponente sforzo amministrativo

Spiega Stoppini: “Abbiamo più che raddoppiato gli investimenti, già cospicui nel Piano Strade 1, perché una priorità del nostro mandato è la qualità della rete viaria. Vogliamo rendere ancora più sicura la viabilità soprattutto nelle frazioni. Le risorse che abbiamo impiegato, in questi pochi mesi, per le strade comunali sono più del doppio di quelle impegnate in totale negli ultimi 25 anni: i cittadini ce lo chiedono, noi lo abbiamo fatto. Tanto c’è da fare, ma intanto contano i fatti.”

 

Eventi in Umbria

12 Commenti

    • L’ampliamento della linea di acquedotto in via del caminaccio è in programma da parte di Umbra Acque per il 2018 ( mese più mese meno …)

  1. Purtroppo arrivate dove ci sono interessi…in via fratticciola a Castelnuovo sembra un pezzo fi mondo dimenticato da tutti… fuorché c le tasse
    Una. Rinfrescatina alle idee….male nn farebbe..visto in caldo!!!! Grazie x l’attenzione e rimaniamo in attesa di sviluppi

  2. Egregio Maurizio, hai ragione, cosa sono tredici km!!! meglio fare niente come le precedenti amministrazioni così non ci sentiamo presi per il c…

  3. Sarebbe bello sistemare anche la strada che porta sul monte subasio sta peggiorando sempre più….
    Basterebbe uno schiacciasassi e ghiaia. ….

  4. Quanto mi piacerebbe conoscerti di persona caro Re. Sei il mio mito.Vado pazzo per te. La tua ironia e simpatia è unica. Vorrei stringerti a me…veramente forte. Continua cosi che vedrai prima o poi ci conosceremo. E ti assicuro che non ti dimenticheresti più di me da quante risate faremo insieme..buona serata

  5. egregio Gladia, esprimersi sul giusto è molto facile, lo è altrettanto esternare sull’esternabile. Meglio quindi l’ironia : fa bene a tutti. Magari un giorno ci incontreremo ma siccome temo sia una trappola allora mi munirò di…paradenti. Buona giornata.

  6. Una strada si compone di vari elementi, carreggiatta, banchine e cunette. Asfaltare senza adeguare la sede complessiva e il sottofondo è come fare un buco nell’acqua. Buttare i soldi dei cittadini. Le cose o si fanno per bene oppure sono palliativi.

  7. Auspico un intervento sulla SP 251 di San Benedetto sul Monte Subasio , sopra l’Eremo, nonché sulla strada che porta agli Stazi, sempre sul Subasio.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*