📰 Rassegna stampa 📰 – Le preoccupazioni di nonna Nicoletta: «Chi gestirà i bimbi?»

 
Chiama o scrivi in redazione


Riaprono domani le scuole di Assisi, erano state chiuse per terremoto

Le preoccupazioni di nonna Nicoletta: «Chi gestirà i bimbi?»

Dopo Merkel e Juan Manuel Santos arriva il presidente Antonio TajaniS-.MARIA DEGLI ANGELI – «E’giustissimo riaprire, appena possibile, le attività economiche e ridare lavoro. Con le scuole chiuse, però, si ripropone il problema di come fare con gli studenti in generale, e i bambini in particolare, soprattutto quelli più piccoli. Se non ci sono i genitori a casa a seguirli, la situazione rischia di essere assai complicata». Così Nicoletta Rascioni, nonna preoccupata per la gestione in ‘Fase due’ e si interroga su cosa riserverà il futuro. «A settembre si tornerà in aula o si dovrà continuare con le lezioni on line, con tutte le problematiche correlate? – aggiunge –. E’possibile che non si riescano a trovare soluzioni alternative?» Ci sono, a detta della signora, criticità che finiranno per complicare questo tipo di attività educativa: legati agli apparecchi (pc, telefonini) che, nel caso in cui bambini sono accuditi dai nonni non sempre sono di facile utilizzo; i collegamenti internet non sempre presenti o adeguati; l’adeguatezza degli spazi in casa dove svolgere le lezioni; il tempo passato al computer o al cellulare e i possibili effetti dannosi sulla vista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*