ASSISI, VIGILI DEL FUOCO, PRESIDI PER LA VISITA DI PAPA FRANCESCO

Gemelline bloccate in auto, panico ad Assisi
vigili del fuoco
vigili del fuoco
vigili del fuoco

(assisioggi.it) ASSISI – Nei giorni scorsi sono state effettuate alcune verifiche alle strutture denominate “Eremo delle Carceri”  per  rimuovere alcuni parti. L’eremo delle Carceri il luogo in cui san Francesco d’Assisi e i suoi seguaci si ritiravano per pregare e meditare. E’ situato a 4 chilometri da Assisi, a 791 metri di altitudine sulle pendici del monte Subasio, l’eremo delle Carceri sorge nei pressi di alcune grotte naturali, frequentate da eremiti già in età paleocristiana. E’  oggetto di continuo pellegrinaggio e sarà visitato dal Sommo Pontefice in occasione della visita ad Assisi del 4 ottobre Le operazioni  in questione sono state effettuate  con l’impiego di personale SAF (Speleo Alpino Fluviale), con il concorso di alcuni tecnici del Comune di Assisi.

 

Nella giornata di domani 3 ottobre dalle ore 10 presso la Rocca  Maggiore di Assisi il personale VF  specializzato in tecniche SAF provvederà a distendere lungo la  struttura muraria  un gigantesco saio  della larghezza di 8 metri  e dell’altezza di circa 20 metri. Per la giornata del 4 ottobre In occasione della  visita che il  Santo Padre è stato predisposto da questo Comando provinciale  un particolare  dispositivo di soccorso, in aggiunta a quello ordinariamente assicurato in orario h24 dalla sede centrale, dai Distaccamenti Permanenti e Volontari presenti in provincia di Perugia.  Il dispositivo in argomento  prevede la realizzazione di alcuni presidi sul territorio nelle zone nevralgiche di Collestrada e di S. Maria degli Angeli  oltre che un  raddoppio delle potenzialità del Distaccamento di Assisi e la dislocazione di  uno speciale nucleo costituito da mezzi  e personale VF  che stazionerà nei pressi della Basilica di San Francesco e successivamente  a Santa Maria degli Angeli. S

arà presente in zona un  elicottero AB 412 del reparto volo dei VF di Pescara il cui equipaggio è integrato da due elisoccorritori e sarà assicurata  la presenza di personale esperto per fronteggiare le  diverse tipologie  di rischio anche ambientale, con particolari strumentazioni fatte arrivare da Roma. E’ stata potenziata la rete radio per garantire il collegamento di tutti i mezzi di soccorso, dei singoli operatori impiegati nel dispositivo con la sala operativa provinciale del 115. E’ stato previsto uno speciale  servizio antincendio per l’assistenza agli elicotteri che arriveranno e partiranno da Assisi per il trasporto del Santo Padre e delle altre autorità. Oltre al personale di turno presente in ambito provinciale (90 unità) saranno attivate per l’occasione altre 30 unità VF delle varie qualifiche operative per operare nella zona di Assisi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*