Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ad Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani ad Assisi

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ad Assisi

“Ci accolsero con gentilezza” è il tema della Settimana di Preghiera per l’unità dei cristiani, scelto ed elaborato dalle chiese cristiane di Malta. Le celebrazioni che si terranno nella Diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino costituiranno come tradizione un ottavario itinerante.

“Come ben esplicitato nella introduzione teologico-pastorale al sussidio per la celebrazione della “Settimana” – dichiara Marina Zola, presidente della Commissione diocesana per l’ecumenismo – , il tema di quest’anno interpella i cristiani sull’accoglienza.

Riflettendo sull’esperienza del naufragio di Paolo, ci interrogheremo su come affrontiamo insieme la sfida delle migrazioni, se giriamo il capo di fronte a tanta sofferenza o accogliamo con umanità, essendo testimoni della provvidenza amorevole di Dio per ogni persona. Il tema di quest’anno ci invita a crescere non solo nell’ospitalità reciproca tra cristiani di diverse confessioni – percorso di unità per cui preghiamo – ma verso coloro che, per scampare a guerre, disastri naturali e povertà, affrontano viaggi per terra e per mare altrettanto pericolosi”.

Il tema, sarà poi declinato secondo gli approfondimenti proposti:Riconciliazione: gettare il carico in mare (At 27, 18-19.21)”  sabato 18 gennaio alle ore 20:45 nel Santuario della Spogliazione, ripreso nelle intenzioni del Rosario aux flambeaux celebrato nella Basilica di Santa Maria degli Angeli alle ore 21:15; “Luce: cercare e rendere manifesta la luce di Cristo (At 27,20)” domenica 19 gennaio alle ore 17:30 inserito nei vespri presso la Basilica di Santa Chiara; “Speranza: il discorso di Paolo (At 27, 22.34)”  lunedì 20 gennaio ore 20:45 nell’Abbazia di San Pietro; “Fiducia: non aver paura, credere (At 27, 23-26)” martedì 21 gennaio ore 20:45 nella Basilica Inferiore di San Francesco; “Forza: spezzare il pane per il viaggio (At 27, 33-36)” mercoledì 22 gennaio ore 20:45 nella Chiesa di San Leonardo/San Francescuccio; “Ospitalità: accogliere con gentilezza (At 28, 1-2.7)” giovedì 23 gennaio ore 20:45 nella Chiesa Nuova; “Conversione: cambiare la nostra mente e il nostro cuore (At 28, 3-6)”  venerdì 24 gennaio ore 20:45 nella Cattedrale di San Rufino. L’ottavario si concluderà sabato 25 alle ore 20:45 nella Chiesa di Santa Maria sopra Minerva con l’approfondimento su “Generosità; ricevere e dare (At 28, 8-10)”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*