Il sindaco di Assisi e l’amministrazione: “Lilio Rossi lascia un vuoto incolmabile”

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Sindaco e l’amministrazione comunale esprimono cordoglio e tristezza per la scomparsa di Terzilio Rossi, conosciuto da tutti come Lilio, deceduto questa mattina all’Ospedale di Città di Castello, dove era ricoverato dal 25 marzo nel reparto di riaanimazione a seguito di infezione da Sars Covid.

“Appena appresa la notizia dalle fonti sanitarie il nostro pensiero è andato a Lilio, una figura conosciutissima in città, e alla sua famiglia che non ha potuto più riabbracciarlo dopo il ricovero – ha affermato il Sindaco -. Lilio era una delle personalità più note di Assisi e di Piazza Nova, che si è sempre ispirato ai valori del 25 aprile: tutti siamo colpiti, nel dolore enorme per la sua scomparsa, dal fatto che proprio oggi, nella ricorrenza della Liberazione, ci abbia lasciato.

Lilio, sempre così presente nella vita della nostra Città, dal Calendimaggio alla politica, lascia un vuoto incolmabile. Ci uniamo al dolore dei familiari, acuito dalle circostanze che per l’emergenza epidemiologica non hanno permesso né a loro né agli amici di stargli vicino. Tutta Assisi ti saluta, caro Lilio”.

Il Sindaco che si era aggiornato costantemente sulle condizioni del concittadino ricoverato ormai da oltre un mese, parteciperà all’estremo saluto nei prossimi giorni al cimitero di Assisi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*