Priori Serventi scendono in campo per sostenere Istituto Serafico

 
Chiama o scrivi in redazione


Priori Serventi scendono in campo per sostenere Istituto Serafico

I periodi di emergenza portano con sé un’attenzione tutta particolare da parte di persone, enti e istituzioni che conservano nel loro DNA l’istinto all’aiuto, al sostengo e alla solidarietà.

Sul territorio assisano e nella fattispecie a Santa Maria degli Angeli si contraddistinguono da sempre i Priori Serventi, la Confraternita che custodisce da secoli il culto di S’ Antonio Abate.

E’ un culto che viene da lontano, diffuso in tutto il mondo cristiano e legato alla peste e alle malattie che colpivano i contadini e i loro animali. Al Santo veniva attribuita la grazia di aver debellato la peste, ascoltando le preghiere dei devoti e dei fedeli che celebravano con grande solennità una festa in suo onore, distribuendo un pranzo per i poveri denominato “Piatto di S. Antonio”.

Proprio ai Priori Serventi spetta il compito da sempre di “rimettere”, di restituire questa grazia sotto forma di solidarietà rispetto ai bisogni contingenti. Il Priore deve farsi carico personalmente di questo impegno, rendere un servizio vero e proprio, frutto di una specifica scelta intima, spirituale ma anche molto umana.

I Priori Serventi 2021 recentemente subentrati, hanno da subito dovuto prendere coscienza dell’emergenza Covid 19 e con tutte le sfaccettature che questa situazione sta generando sul territorio. La loro attività di volontariato e beneficenza si è subito tradotta con una donazione all’istituto Serafico di Assisi di circa 2000 mascherine. 

Moreno Fortini Presidente Priori Serventi 2021 ha dichiarato“Il Serafico è una struttura del nostro territorio che ci sta molto a cuore per l’attività che svolge da sempre e per l’enorme stima che nutriamo nei confronti di tutti gli operatori che lavorano all’interno dell’Istituto. Questa è la prima attività operativa del nostro percorso e stiamo già lavorando ad altre iniziative da realizzare a breve per la nostra comunità e soprattutto per fare fronte alle tante situazioni di difficoltà che questa emergenza sta scatenando”.

“Sono giornate particolari queste dell’emergenza – ha dichiarato Francesca Di MaoloPresidente del Serafico  – vediamo ovunque l’impegno di medici e infermieri, osserviamo quello costante dei nostri che tutelano con forza le giornate dei ragazzi al Serafico e raccogliamo tanto sostegno e supporto concreto; a partire dal nostro territorio che, attraverso questo gesto dei Priori Serventi, ci conferma un ‘attenzione costante e una solidarietà fondamentale a superare questo periodo di emergenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*