La Virtus cade in casa nel recupero: al PalaSir vince Osimo 68-71

 
Chiama o scrivi in redazione


La Virtus cade in casa nel recupero: al PalaSir vince Osimo 68-71

La Virtus cade in casa nel recupero: al PalaSir vince Osimo 68-71

Una Virtus Assisi con assenze pesanti, cade malamente in casa contro la Robur Osimo dopo l’importante vittoria di Falconara. Una gara sempre a rincorrere quella dei ragazzi di coach Piazza, che non sono riusciti a tenere il passo di una Robur Osimo apparsa più precisa. Brutta caduta in casa per i rossoblu nel recupero, che non intacca il cammino di una squadra che troppo spesso è chiamata a fare i conti con la sfortuna.


Fonte Ufficio Stampa
Virtus Assisi


IL MATCH La gara parte subito forte, ma è Osimo che sorprende la Virtus con un avvio di partita importante. I ragazzi di Piazza provano a tenere il passo, ma la squadra ospite gioca meglio e va avanti decisa chiudendo la prima frazione a +10: 8-18.

Nel secondo quarto ancora Robur Osimo a spingere specialmente nella prima parte. Poi via via i padroni di casa provano a prendere le misure agli avversari per una leggera risalita che però non risulta mai essere decisiva, anzi. 19-31 a 2 minuti dalla sirena, con gli ospiti che infilano un buon canestro e si riportano a distanza. Meccoli tiene a galla la Virtus sul 21-31, ma Osimo non molla. Partita bella e aperta con la Virtus che sbaglia troppo sotto canestro. La Robur Osimo gioca, corre e soprattutto segna. La Virtus continua a sbagliare, Osimo no: finisce 24-37.

Al rientro coach Piazza si lamenta pesantemente con uno degli arbitri per un fallo a suo parere non fischiato: tecnico! Gli ospiti non mollano e tengono la Virtus a distanza. Poi però Santantonio e Peychinov fanno capire che per la Virtus non è finita: buon parziale e 32-39 dopo 4 minuti. La Virtus però non riesce a dare lo strappo e la Robur Osimo prosegue la sua partita avanti nel punteggio. Meccoli e Santantonio infilano due canestri in contropiede. Landrini da 3! La Virtus è viva, ma non basta. Piazza continua a protestare per qualche decisione a suo parere dubbia. Finisce il terzo quarto: 43-55.

Nell’ultimo quarto la Virtus ci prova in tutti i modi. Ora la squadra non molla: Landrini e capitan Provvidenza infilano canestri pesanti, 54-61 a cinque minuti dal termine. Virtus con poche rotazioni a causa di una rosa decimata. La stanchezza si fa sentire. Meccoli ancora a segno, ma Osimo amministra. 56-65 a due minuti dalla fine. La Virtus fa sentire il fiato sul collo agli avversari, recupera e segna per in finale deciso, ma non ce la fa. Finisce 68-71.

Virtus Assisi – Robur Osimo 68-71

Assisi: Capezzali G. 2, Santantonio 8, Papa ne, Provvidenza 10, Capezzali T. 2, Meccoli 20, Peychinov 17, Iovene ne, Fondacci, Zefi ne, Landrini 9, Pagano ne. All. Piazza

Osimo: Tonci, Lisica 9, Ferraro 12, Frei Meyer ne, Cardellini 10, Migliorelli 11, David ne, Tongue, Manojlovic 8, Reimundo 8, Dubois 13. All. Pesaresi

Parziali: 8-18, 16-19, 19-18, 25-16.
Progressivi: 8-18, 24-37, 43-55, 68-71.
Usciti per 5 falli: nessuno

Ufficio Stampa Virtus Assisi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*