Unto 2019 ad Assisi ed Santa Maria degli Angeli, una proposta concreta

 
Chiama o scrivi in redazione


UNTO Unesco Natura Territorio Olio Un Evento a macchia d’olio

Unto 2019 ad Assisi ed Santa Maria degli Angeli, una proposta concreta

Martedì 27 Agosto si è svolto il Tavolo Turismo e Cultura del Comune di Assisi in cui si è discusso del programma di Natale 2019 e dei risultati di UNIVERSO ASSISI. Il sottoscritto tra le altre cose ha voluto ricordare che prima del Natale nel mese di Novembre si svolge ad Assisi dal 2011 la Manifestazione “UNTO” (UNESCO, NATURA, TERRITORIO, OLIO). Questa manifestazione che riempie tutti i fine settimana del mese di Novembre ha l’inizio nel ponte di Ognissanti ad Assisi, prosegue nella primo fine settimana a S. Maria degli Angeli ed a seguire nelle varie località del nostro bellissimo territorio. È stata fortemente voluta da varie associazioni (Coltivatori Diretti, CIA e ConfAgricoltura, dagli operatori agricoli del nostro territorio, dalla ConfCommercio e dalle Pro Loco).

Rappresenta la nostra migliore vetrina per far conoscere i prodotti della nostra terra: olio, vino, formaggio, legumi, salumi, cere.., a chi viene a visitare la città e soprattutto nei fine settimana a far conoscere il nostro territorio ed i produttori direttamente nei luoghi a loro deputati.

Questa Manifestazione è stata finanziata fin dall’inizio con i fondi del PSR ma a quanto mi risulta questi fondi sono terminati ed in Bilancio non è stata prevista una risorsa adeguata per lo svolgimento della stessa. D’altra parte se vogliamo che la gente nel mese di Novembre, quindi in un periodo di bassa ricettività, venga nei fine settimana ad Assisi e nel suo territorio dobbiamo informarla in tempi certi e non all’ultimo momento. Per questo ritengo che questi dubbi vengano risolti e si proceda alla stesura del Programma.

Una proposta concreta. Le due manifestazioni iniziali ad Assisi ed S. Maria degli Angeli vedono la partecipazione dei produttori della zona e di altri produttori della nostra Regione. Per incentivare la partecipazione dei produttori di Assisi l’Amministrazione potrebbe agevolarli non facendo pagare il posto come normalmente avviene. Questo potrebbe incentivare la presenza dei piccoli produttori e nel fine settimana a S. Maria degli Angeli dove molti non vengono perché devono ripetere l’iscrizione quando invece c’è gente che vorrebbe conoscere quello che si produce. (Tonino Lunghi)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*