Toto-assessore ad Assisi, ora parla il sindaco Stefania Proietti

Toto-assessore ad Assisi, ora parla il sindaco Stefania Proietti
Dal Sindaco Stefania Proietti
ASSISI – Il toto-assessore ad Assisi assume la connotazione grottesca di una farsa grazie ad una minoranza politica che non perde occasione per perseguire sistematicamente la rissa politica facendo esclusivamente male ad Assisi e agli assisani. Le opposizioni annaspano vaneggiando nomi e sussurrando ipotesi fantasiose e bizzarre.
Una situazione che tende al surreale, con presunti aspiranti assessori – MAI contattati dall’Amministrazione – che raccontano di aver negato la loro disponibilità, MAI RICHIESTA ed altri nomi trascinati loro malgrado in questo teatrino inopportuno! Un clima da scommettitori, una ‘febbre da cavallo’ che certo non giova alla città e ridicolizza chi se ne rende protagonista.
Il suggerimento resta sempre e solo uno: lasciar governare chi è stato eletto e prestare le proprie energie al servizio della Città. Lo si deve ad Assisi e agli assisani che ci hanno dato la loro fiducia. Per questo continuiamo a lavorare senza sosta nel rispetto del nostro programma di Governo.
La vostra fiducia – e qui mi rivolgo ai cittadini – è assai ben riposta e la consideriamo sacra. Perciò non accetteremo lezioni né dai pettegoli che sussurrano all’ombra delle Istituzioni né da vecchi amministratori colpevoli di una mala gestio imperdonabile e neanche da quell’intellighenzia locale tanto lontana dalla realtà quanto dai bisogni dei cittadini di Assisi.
Entro breve sarà resa nota la partecipata e costruttiva azione di rilancio amministrativo che potenzierà la Giunta, tuttora pienamente operativa come mostrano le numerose attività poste in campo nell’ultimo mese: dal canone concordato ai lavori pubblici, dal boom turistico di Pasqua alla costante azione di controllo della legalità.
Continueremo dunque a lavorare senza sosta perché non saranno le chiacchiere a risolvere i problemi della nostra città ma l’impegno e la serietà di chi la amministra ed ha avuto la fiducia degli elettori.

 

Eventi in Umbria

13 Commenti

  1. Caro sindaco non so se si è accorta che alle ultime elezioni la cosiddetta minoranza politica è diventata maggioranza anche ad Assisi e se qualcuno ha perso le elezioni è la sua coalizione con in cima il PD. Ci sembra che se qualcuno annaspa qui non è certo l’opposizione ma la sua amministrazione che in meno di 2 anni ha già perso 2 assessori ed in procinto forse di perderne un terzo.Questa grande azione amministrativa la vede solo lei come tutte queste grandi opere pubbliche. Forse perché chi in 20 anni di amministrazione ha realizzato centinaia di opere pubbliche non riesce a vedere come grandi opere 2 strade incatramate e 4 pali della luce installati…senza parlare del turismo caro sindaco… centinaia di migliaia di euro spesi in manifestazioni senza alcun ritorno in termini numerici di turisti…quindi crediamo che il suo entusiasmo sia veramente fuori luogo e invece di guardare in casa d’altri le suggeriamo di impegnarsi molto di più nel trovare le giuste soluzioni ai tanti problemi che affliggono questa nostra bellissima ed amatissima città..sempre che se ne abbiano le capacità.

  2. caro Sindaco, inadeguato il suo attacco, si legge fra le righe che ha la bava ai lati della bocca, chi sarebbe questa “intellighenzia locale”, lontana dalla realtà.. etc… forse chi è veramente anni luce lontana è proprio lei, che se ne sta rinchiusa non a palazzo, ma in chiesa, da sempre addomesticata al potere ecclesiastico e senza di esso, lo sanno tutti, non sarebbe dove sta, nemmeno calzando un tacco super 12, ed un sorriso a 32 denti, sta giocando a fare il buon sindaco, va a trovare il poro capitanucci senza accorgersi di persone giovani che stanno mslissimo, ma ovviamente quelli so poracci, non fanno notizia, non commento la catastrofica rassegna teatrale, nè spreco tempo a criticare Universo lasciato in mano ad un personaggio pieno di sè incapace di gestire CULTURA, meno male che se ne è andato, io me ne sto come i cinesi: aspettando i cadaveri che passano, dia retta scenda dai tacchi invece di ridere, inizi a usare il cervello e faccia vedere che sa ragionare anche con la sua testa oltre che con quella del Vescovo
    Autore: attila (Indirizzo IP: 188.10.196.37, host37-196-static.10-188-b.business.telecomitalia.it)

  3. Quindi il boom di presenze per Pasqua sarebbe ascrivibile all’impegno di questa Amministrazione??? E nella fattispecie cosa avrebbe proposto o promosso per attrarre turismo il vacante Assessorato???
    Come già avvenuto per il Natale i meriti sono da attribuire esclusivamente agli Albergatori…

    AAA Serietà cercasi!!!

    “Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre” (Abraham Lincoln)

  4. Se il nostro primo cittadino non riesce a vedere in quale buco nero sta lentamente sprofondando la città è grave, ciò dipende da una visione amministrativa assolutamente dilettantistica e per citare le sue parole da “quell’intellighenzia locale tanto lontana dalla realtà quanto dai bisogni dei cittadini di Assisi” di cui lei è la massima espressione.
    Continuate a farvi forti citando piccoli successi di cui non avete assolutamente il merito e glissate sulle catastrofi che avete causato scaricando la colpa sulle “mala gestio” passate che poco hanno a che fare con gli eventi attuali.

  5. Le esternazioni della Sindaca mi lasciano esterrefatto:

    1- L’amministrazione che si prende il merito della Pasqua e delle sue ricadute economiche. Come se il Padreterno non c’entrasse niente…
    2- Un assessore ad interim ed un altro assossore che, ci dicono, sia presente come la neve in Agosto.
    3- Problemi di Assisi ancora irrisolti ed anche aggravati ne cito tre su tutti: Strade-gruviera, spopolamento centro storico, assenza totale di strategia economica (turistica, industriale, commerciale, ecc.).

    Ma secondo la Sindaca i due problemi della settimana sono: il Calendimaggio che sta diventando troppo acceso ed il toto-assessore.

    • caro Alien,
      https://www.assisioggi.it/politica/toto-assessore-ad-assisi-40399/#comment-1545
      leggi un po lo stato di salute di Assisi, non è come tu e quelli come te la vogliono vedere, buche ?
      10 anni senza catramare quasi nulla e solo nel 2017 450.000 € di lavori di catramatura, bilancio 2018 con 1.000.000 di € sulla riparazione delle strade solo questo è più di 10 volte quello che si è speso nei 10 anni di precedente amministrazione e ancora parlate di serietà ? o di non fare nulla?
      ma dove vivete?
      cosa guardate?

      • Io vivo ad Assisi, e guardo esattamente la strada che da Santa maria degli angeli porta a Castelnuovo, ad esempio. Guardo la piazza di Santa maria degli Angeli ed i san pietrini che rendono la strada una gimkana, guardo la strada che attraversa Palazzo e Petrignano. Per dire le prime strade che mi sembrano da rivedere. Ma potrei dirti anche di altre situazioni di viabilità da migliorare. Poi spendere soldi si possono spendere anche male o per progetti che non hanno senso.

      • Caro Carlo, io capisco che tu abbia idee diverse dalle mie e ci può stare. Se per te la viabilità è la migliore possibile sono contento per te. In ogni caso la tua risposta non è particolarmente produttiva (ed uso un eufemismo):
        1-Io parlo di problemi oggettivi chi li ha causati mi interessa poco ma sta di fatto che a mio giudizio l’amministrazione attuale non li stia risolvendo.
        2-Segnalare un problema ed una amministrazione è segno di senso civico e si da modo agli amministratori di correggere il tiro.

  6. Anche Carlo è stato attaccato dal virus della propaganda a tutti i costi..per confermare quello che dice allen fatti un giro dalle parti di via IV novembre e zona peep a s.maria, madonna delle grazie,via san savino e parte della via assisana che sale da rivotorto a viole (anche senza pubblica illuminazione nonostante richieste formali con raccolta di firme ecc..) a Rivotorto e potrei continuare ancora una mezz’ora…quindi caro Carlo meno spese su manifestazioni fallimentari più manutenzione ed opere a favore dei cittadini che pagano le tasse. E finitela di conrontarvi con le passate amministrazioni. Il confronto non regge.Vi state facendo male da soli..a buon intenditor…..

1 Trackback / Pingback

  1. Università di Brandeburgo ad Assisi, un master per lo studio - Universitari Online

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*