Poste italiane, nei 34 piccoli comuni della Provincia di Perugia, numerosi interventi

 
Chiama o scrivi in redazione


Poste italiane 34 piccoli comuni Provincia di Perugia numerosi interventi

Poste italiane, nei 34 piccoli comuni della Provincia di Perugia, numerosi interventi

7 ATM Postamat installati (Cerreto di Spoleto, Costacciaro, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Preci, Vallo di Nera), altri 6 sostituiti con apparecchi di nuova generazione, 33 località interessate da progetti di decoro urbano con il restyling delle cassette rosse di impostazione, 55 Uffici Postali della regione in cui è stato installato il Wi-Fi gratuito.


Fonte: Ufficio stampa
Poste Italiane


Sono questi gli interventi realizzati ad oggi nei 34 Piccoli Comuni della Provincia di Perugia nell’ambito del programma promosso dall’Azienda, dal 2018 al 2021, in favore dei Piccoli Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti.

Inoltre, in provincia di Perugia, Poste Italiane ha messo a disposizione di 7 Amministrazioni locali altrettanti POS in comodato d’uso gratuito e ben 25 scuole sono state abilitate al programma “Risparmio che fa scuola”.

L’attenzione riservata ai Piccoli Comuni e alle comunità locali confermano ancora una volta il ruolo di Poste Italiane, capace, con i suoi quasi 160 anni di storia, di essere una realtà unica in Italia per dimensioni, riconoscibilità, capillarità e fiducia da parte dei cittadini. Poste Italiane è presente nel tessuto sociale ed economico della provincia di Perugia con 195 Uffici Postali, 12 Centri di Distribuzione, 115 ATM Postamat e 92 Punto Poste, ovvero reti terze quali tabaccai o stazioni di servizio ENI.

Le iniziative dedicate ai Piccoli Comuni, la cui realizzazione è consultabile sul sito www.posteitaliane.it/piccoli-comuni, sottolineano l’impegno di Poste Italiane che mette a disposizione dei cittadini della provincia perugina una rete fisica e digitale unica in Italia. Le due reti operano in modo perfettamente integrato e grazie a questa preziosa doppia dimensione, Poste Italiane riesce a proporsi come ‘azienda-piattaforma’ per il Paese, in grado di offrire in tutta la provincia una serie di servizi e prodotti diversi secondo le necessità di tutti i cittadini.

5 Commenti

  1. Ma quali servizi?!
    La Presidente della Provincia di Perugia si preoccupi di fare riaprire, più giorni alla settimana l’Ufficio Postale di Castelnuovo di Assisi, che con l’avvento del Covid, è stato ridotto ad una apertura solo il Mercoledì, con un affollamento indicibile, proprio al contrario di quanto dovrebbe accadere per scongiurare il contagio.
    Vista questa scelta scellerata la Presidente della Provincia che è anche Sindaco di Assisi, e Castelnuovo ne è una Frazione, si preoccupi di far riaprirne l’Ufficio Postale, almeno 3 giorni a settimana……

  2. Inoltre, come succede a Tordandrea, la gente deve aspettare fuori al freddo o sotto la pioggia; nemmeno un misero gazebo per ripararsi, il sindaco è in tutt’altre faccende occupato. Niente e come detto nel precedente commento,invece che “diluire” l’afflusso in più giornate si creano code, e quindi “assembramenti” riducendo le giornate di apertura.

  3. Mi pare di aver lasciato un commento su questo argomento, se non ricordo male; non l’ho visto pubblicato nonostante riguardasse una lamentela condivisa da tanti cittadini.
    Non so se ho sbagliato la procedura o è in fase di pubblicazione nel qual caso mi scuso con la redazione.-

      • mi sono scusato in anticipo: “….nel qual caso mi scuso con la redazione…” e comunque non è che ci sono una marea di commenti per cui sarebbe opportuno pubblicarli prima che l’argomento trattato nell’artico principale venga “dimenticato”.-

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*