Volontari della Misericordia, dieci nuovi confratelli, due giorni di festeggiamenti

Presso la chiesa parrocchiale di Palazzo la vestizione

 
Chiama o scrivi in redazione


Volontari della Misericordia, dieci nuovi confratelli, due giorni di festeggiamenti

Volontari della Misericordia, dieci nuovi confratelli, due giorni di festeggiamenti

Domenica 12 settembre 2021, nella chiesa parrocchiale di Palazzo di Assisi, la giornata finale dei tre giorni di festeggiamenti dedicati ai 18 anni della fondazione della Confraternita della Misericordia di Assisi. Le celebrazioni hanno interessato la città capoluogo oltre alla popolosa frazione. Presso la chiesa parrocchiale la vestizione dei nuovi confratelli, in dieci sono entrati nella confraternita dopo due anni di servizio da aspiranti. Si tratta di uomini e donne, giovani per lo più, che si uniscono ai settanta che fanno già parte della grande famiglia della Misericordia di Assisi.  Un rito solenne che si ripete da anni,

  • Una investitura dalla ritualità quasi solenne, passata dalle divise celesti alla tunica nera con cappuccio, loro veste storica.

«Consacriamo a te, Madonna della Misericordia -hanno invocato il vicario generale della Diocesi di Assisi, Don Jean Claud Hazoumè e il Governatore Don Maurizio Biagioni-, questa nostra famiglia stretta dal vincolo di carità di Cristo».

Al termine un encomio è stato consegnato alla consorella Eroca Baldini per uno straordinario salvataggio.

«Una epistola oggi ci ricordava – racconta Vittorio Aisa, vicegovernatore – che se la fede non è seguita dalle opere in se stessa è inutile».

La Confraternita lo vanta come consigliere nella Consulta del volontariato regionale della Protezione civile umbra con delega al sanitario. Aisa è il ‘capitano’ di una squadra che, nella città di Francesco, laboratorio concreto per la persona, si impegna ogni giorno con servizi sanitari, sociosanitari, ambulanze. Il loro telefono non tace mai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*