InformAssisi, in distribuzione il numero di Novembre 2018, tutto quello che c’è da sapere

InformAssisi, in distribuzione il numero di Novembre 2018, tutto quello che c'è da sapere

InformAssisi, in distribuzione il numero di Novembre 2018, tutto quello che c’è da sapere E’ in distribuzione il nuovo numero di InformAssisi. InformAssisi è il giornale nato nel 2012 per informare in modo corretto i cittadini sulla gestione del comune di Assisi.  In prima pagina, a firma dei tre consiglieri Bartolini, Fioroni e Fortini l’articolo su “I danni della giunta Proietti”

“Noi siamo abituati a misurare i risultati di un’amministrazione calcolando le spese fatte e i benefici procurati ai cittadini. Nel caso della giunta a guida Proietti dobbiamo invece registrare che le pur ingentissime spese pazze – perché di questo si tratta! – non solo non hanno prodotto alcun beneficio alla cittadinanza, ma addirittura hanno messo inutilmente a soqquadro i conti del Comune, con costi che ricadranno sulle spalle delle future generazioni. Queste non sono opinioni. Sono fatti tangibili, che si ricavano dalla lettura del bilancio comunale e delle delibere adottate da questa dissennata amministrazione sostenuta dal PD. Le giunte di centrodestra avevano lasciato in perfetto ordine i conti del Comune con consistenti avanzi.

Dagli ultimi bilanci approvati dalla maggioranza a guida Proietti, come evidenziato anche dai Revisori dei Conti, risultano invece rispettivamente per l’anno 2016 e 2017 disavanzi di euro 549.198 e di euro 492.710: significa che alla fine dell’anno le spese sostenute sono maggiori delle entrate. Sarebbe come se in una famiglia ogni mese si incassassero duemila euro e se ne spendessero tremila. La cosa di per sé potrebbe essere tollerabile, se quelle spese fossero necessarie: devo comprare una casa e mi indebito. Ma se con quei soldi la nostra teorica famiglia finanzia solo spese voluttuarie, i conti non tornano e l’indebitamento è immotivato. Ebbene nel caso di Assisi è successo proprio questo: le maggiori spese sono dovute a manifestazioni, cerimonie e consimili iniziative, del tutto improduttive ma che servono a “pasturare” gli amici degli amici e il singolare establishment che ha votato e sostiene questa amministrazione. Per i dettagli basta leggere le pagine di questo giornalino, i cui dati sono ricavati dalle delibere approvate dalla giunta comunale.

A tutto questo si aggiunge che mentre le passate amministrazioni avevano ridotto i debiti dei mutui contratti dal Comune a 1.300.000 euro, l’allegra giunta Proietti ha programmato un maggior debito di ben 8.000.000 di euro. Che cosa faranno di questa montagna di soldi? Parcheggi, infrastrutture viarie, zone industriali, strutture a servizio di sport, cultura e turismo? Niente di tutto questo. I mutui serviranno a pagare le manutenzioni ordinarie di strade e degli immobili, che normalmente si finanziano con le tasse versate annualmente dai cittadini e che ora invece vengono scaricate sulle generazioni future che nei prossimi dieci anni dovranno pagare le manutenzioni di oggi, mentre la Proietti spreca i milioni di euro a pioggia per finanziare i costosi flop di cui parliamo in queste pagine”.



 

Eventi in Umbria

2 Commenti

  1. Ma se tutto quello che è stato riportato è vero e non ho motivo di credere il contrario non si può fare un esposto alla corte dei conti? Del resto non possono mica giocare con i soldi dei contribuenti?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*