Olimpiadi di Tokyo, 4 atlete di boxe in partenza, il saluto del questore

 
Chiama o scrivi in redazione




Olimpiadi di Tokyo, 4 atlete di boxe in partenza, il saluto del questore

Angela Carini, Irma Testa e Rebecca Nicoli, appartenenti al Settore Pugilato delle Fiamme Oro, partiranno alla volta del Giappone per prendere parte alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Le tre sportive insieme a Giordana Sorrentino, appartenente al Gruppo Sportivo dell’Arma dei Carabinieri, rappresenteranno l’Italia nelle prossime Olimpiadi.

Un fatto eccezionale se solo si pensa che la prima e unica donna nella storia italiana a salire sul ring ai Giochi Olimpici è stata, nel 2016, a Rio de Janeiro, Irma Testa. Ora ci troviamo di fronte a quello che viene definito da tutti “un vero e proprio poker rosa” e delle 4 atlete, tre sono appartenenti alle “Fiamme Oro” della Polizia di Stato. Il Settore Pugilato – Fiamme Oro si allena presso il Centro Federale di Pugilato di Santa Maria degli Angeli, ex Area Montedison. Dal 2001 il Centro è la sede della Italia Boxing Team.  È dotato di tre ring, una grande palestra, uffici Federali, una sala stampa, spogliatoi e sala medico-fisioterapica. Il Centro è inoltre direttamente collegato con il Museo Nazionale del Pugilato, che è sito nello stesso complesso. Dal 14 aprile 2021 è sede anche dell’European Boxing Academy, l’Accademia di formazione esclusiva per tutte le figure professionali del mondo della boxe (Tecnici Sportivi, Arbitri-Giudici, Medici, Dirigenti, Manager, Promoter, Cutmen, Delegati Tecnici ITO), nonché centro di allenamento per tutte le Squadre Internazionali.

Ad operare al centro pugilistico di Santa Maria degli Angeli, anche il campione olimpico Fiamme Oro Roberto Cammarelle che subito dopo il ritiro dall’attività agonistica, è diventato il nuovo direttore tecnico del Gruppo Sportivo Fiamme Oro e team manager della nazionale della Federazione Pugilistica Italiana.

Proprio nella mattinata odierna il Questore della provincia di Perugia, dr. Antonio Sbordone, si è recato personalmente presso il centro nazionale al fine di incontrare le atlete e salutarle prima della loro partenza, per le Olimpiadi di Tokyo unitamente ad una rappresentativa costituita da Franco Falcinelli, Presidente dell’European Boxing Confederation, già presidente della Federazione Pugilistica Italiana nonché ideatore e direttore del Museo del Pugilato di Assisi; Flavio D’Ambrosi, Presidente della Federazione pugilistica italiana, Roberto Cammarelle Direttore Tecnico del Gruppo Sportivo Fiamme Oro; Emanuele Renzini, Riccardo D’Andrea e Fabio Morbidini, dello staff tecnico della Nazionale Femminile di pugilato.

Il Questore durante l’incontro, accompagnato dal Presidente Franco Falcinelli e da Roberto Cammarelle, ha visitato il Museo del Pugilato, vero e proprio tempio della nobile arte che racchiude trofei e cimeli storici del nostro pugilato.

“Sono venuto ad esprimere – queste le parole del Questore Sbordone – il mio incoraggiamento alle nostre atlete in partenza per Tokyo, ma anche a ringraziare coloro che si impegnano quotidianamente a favore dei giovani, rendendo così un’opera di straordinaria importanza a favore dell’intera comunità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*