Marcopolo, Capitali d’Italia, questa sera Paolo Notari conduce gli spettatori ad Assisi

Marcopolo, Capitali d’Italia, questa sera in onda la puntata di Assisi

Marcopolo, Capitali d’Italia, questa sera Paolo Notari conduce gli spettatori ad Assisi A partire da stasera, 23 novembre, innamorarsi dell’Italia sarà ancora più facile, perché inizia “Capitali d’Italia”, il nuovo programma in onda su Marcopolo, tutti i venerdì alle ore 21:10. Una novità assoluta per il canale, leader nel Touring in Italia, interamente dedicata alla scoperta delle città più belle del nostro Paese, oltre le più conosciute città d’arte.

Un viaggio che porterà gli spettatori attraverso le diverse regioni d’Italia, per esplorarne gli aspetti storici, artistici e paesaggistici che le rendono davvero uniche. Paolo Notari, conduttore d’eccezione, accompagnerà gli spettatori in questo percorso che affonda le sue radici nella storia del Bel Paese, nato solamente nel 1861 dall’unione di tante entità nazionali diverse, a partire dallo Stato Vaticano e dal Regno delle Due Sicilie. Del resto, proprio l’eterogeneità, di cui è figlia la nostra cultura, è stato uno dei fattori che ne ha determinato la grandezza e allora perché non lasciarsi andare ad un itinerario che ci porta a rivivere gli antichi splendori del Paese?

La prima tappa in cui Paolo Notari, conduce gli spettatori è Assisi, cuore dell’Umbria, in cui l’arte dialoga con la spiritualità. Nella Basilica di San Francesco, le opere di Cimabue e Giotto fanno rivivere agli spettatori il risveglio dal torpore culturale del più buio medioevo. Mentre al di sotto degli edifici principali come il Tempio di Minerva, il viaggio continua in un’affascinante percorso sotterraneo che porta il pubblico ancora più indietro nel tempo, alla scoperta delle antiche origini della città. Infine l’itinerario si conclude fuori il centro storico, alla grande Rocca, famosa anche per essere stata location del film di Franco Zeffirelli “Fratello sole sorella luna”.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*