Virtus Assisi, Coach Piazza alla vigilia del derby contro Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Virtus Assisi, Coach Piazza alla vigilia del derby contro Perugia

Riparte il campionato della Virtus Eko Gruppo Assisi. E a parlare alla vigilia del derby contro il Perugia Basket, si gioca sabato 4 gennaio al PalaSir di Santa Maria degli Angeli alle 21.15, è il coach rossoblu Gianmarco Piazza. “Sabato sera (domani, ndr) è ora di tornare alla vittoria, e di risollevare una stagione che seppur partita molto bene sia da un punto di vista di risultati che di gioco è da un periodo troppo lungo che latita in entrambi gli aspetti. Vuoi per gli infortuni che ci hanno colpito in ruoli chiave e in giocatori importanti, vuoi per la sfortuna, credo – dice Piazza – che sia giunto il momento che tutti gli effettivi che hanno la possibilità di potersi esprimere in un campionato di questo livello diano quel “quid” in più per portare a casa una vittoria che ci dia ossigeno e soprattutto fiducia.

Affrontiamo Perugia – sottolinea – ci conosciamo molto bene e a dispetto dello zero in classifica, è ottimamente allenata da coach Monacelli con una chiara identità ed ha rischiato di vincere in campi molto difficili. Rispetto alla gara di andata le parti si sono invertite, loro avevano problemi fisici nel settore lunghi e noi venivamo da un buon pre-campionato e alla fine l’abbiamo spuntata.

Ora noi – dice Piazza – oltre ai tanti giocatori che non faranno parte della disputa abbiamo perso la nostra identità e fluidità di gioco, i nostri punti di riferimento e loro stanno trovando quell’alchimia giusta. Sicuramente – conclude il coach di Santa Maria degli Angeli – è un derby e mi aspetto che i nostri ragazzi diano quel qualcosa in più nelle difficoltà come mostrato fino ad ora, ma se ciò non è bastato mai per vincere bisognerà lavorare a testa bassa e fare ancora di più. Per il futuro spero che gli errori servano per farci imparare e migliorare, da ciò si deve ripartire in questo anno per mantenere questa importante categoria molto ben strutturata sia a livello fisico che tecnico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*