Assisi Domani e Partito Democratico di Assisi rispondono a Pastorelli

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi Domani e Partito Democratico di Assisi rispondono a Pastorelli

Assisi Domani e Partito Democratico di Assisi rispondono a Pastorelli

Il sole di Ferragosto è ancora alto e rovente e, come ci dicono tutti i notiziari, è meglio evitare di uscire nelle ore più calde e idratarsi in maniera adeguata per far fronte a imprevisti sbalzi di pressione. Evidentemente il consigliere regionale Pastorelli non ha rispettato queste “regole” e ormai da diversi giorni preme in maniera forsennata e confusa i tasti della tastiera del computer criticando a destra e a manca qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito dei temi e senza (volutamente o meno) informarsi adeguatamente.

Potremmo fare una lista infinita delle fake news propagandate e delle parole al vento delle quali si è inopportunamente riempito la bocca e, quindi, usando il linguaggio a lui caro, diciamo a Pastorelli di sciacquarsela la bocca prima di citare  a vanvera Assisi e il suo Sindaco che, lo ricordiamo, è espressione della Lista Assisi Domani e sostenuta da Pd e Cristiano Riformisti.

Fare campagna elettorale attaccando frontalmente il sindaco Stefania Proietti che in soli quattro anni si è trovata ad affrontare emergenze enormi, dal terremoto alla pandemia da Covid19, con tutte le conseguenze economiche e sociali, dimostra la totale assenza di argomenti e una totale incapacità di governo.

L’ultima polemica sulla legittima sollecitazione del Sindaco Proietti a tutti i Parlamentari umbri per assicurare ad Assisi l’attenzione che merita ha dell’assurdo, se non altro perché se non fosse stato per l’avvedutezza del Sindaco di Assisi, il consigliere regionale non solo sarebbe neanche accorto dell’esclusione della Città tra quelle beneficiarie di contributi a fondo perduto.

È consigliere e guida del più importante gruppo politico in Regione da circa un anno, è (o almeno dovrebbe essere) nelle condizioni di far sentire la propria voce sia a Perugia che a Roma, ma non abbiamo avuto ancora il piacere di vedere alcuna azione concreta: chiacchiere tante, fatti nessuno. Assisi e tutti gli operatori economici stanno ancora aspettando i provvedimenti e le risorse regionali promesse.

Pensi, piuttosto, al suo ruolo in regione e si ricordi il motivo per cui alcuni cittadini lo hanno votato. Se non è capace di farlo lasci pure il posto a qualcun altro!

1 Commento

  1. Non è solo il sole che fa male, le fake news imperversano su tutto il territorio nazionale e purtroppo leggendo i dati, ci sono milioni di italiani che ci credono. Siamo in un tempo dove le regole non esistono, o peggio esistono sono per gli altri, basta vedere la superficialità di molti politici nel contravvenire ai comportamenti idonei verso il Covid: via le mascherine e tutti al Papeete. Con il moijto si guarisce.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*