Assisi, voto contrario della Lega alla presentazione del Dup

Giornata nazionale del sollievo, Assessore Paggi: dalla parte dei deboli

Assisi, voto contrario della Lega alla presentazione del Dup

Assisi, voto contrario dei consiglieri del Gruppo Lega al Documento unico di programmazione: “Visione futuristica della città, ma lontana dal poter essere realizzata senza le adeguate coperture finanziarie”


Fonte Ufficio Stampa
Lega


Nel corso del consiglio comunale del 31 gennaio, il Gruppo consiliare Lega di Assisi ha espresso parere contrario alla presentazione del Dup, il documento unico di programmazione. “Nonostante il copioso programma che ci è stato cortesemente illustrato dal sindaco – spiegano il capogruppo Francesco Mignani e il consigliere Jacopo Pastorelli – sulla parte strategica e operativa in relazione agli impegni che l’amministrazione intende assumersi per il prossimo triennio, rimaniamo dubbiosi sulla effettiva realizzazione, sia per la grande mole di progetti, sia per gli impegni economici finanziari che dovrebbero supportarli.

Abbiamo sottolineato che il documento è privo della necessaria attenzione del territorio, soprattutto sul consumo di suolo per l’eccessiva cementificazione, perché molti dei progetti prevedono ulteriori aumenti volumetrici. Anche in relazione al motore economico della nostra città, il turismo, abbiamo fatto notare che nonostante il copioso impegno economico, il Natale non ha dato gli esiti sperati. Questo in virtù di molti fattori: l’assenza di una strategia di marketing, il poco coinvolgimento delle associazioni di categoria, commercianti, ristoratori albergatori nel percorso di condivisione delle azioni legate al Natale, l’assenza di una programmazione tempestiva degli eventi e sulla loro qualità degli stessi, male endemico difficile da scardinare. In merito al commercio, abbiamo detto che necessita di una organizzazione di un piano strategico adeguato e flessibile che tenga conto del processo pandemico, delle mutate tipologie del turista in relazione alle complesse condizioni socio economiche che stiamo attraversando.

Non siamo rimasti affatto sorpresi inoltre del fatto che alcuni interventi di riqualificazione, come il Parco Regina Margherita o quelli del complesso sportivo dello Stadio degli Ulivi, giudicati strategici per migliorare la qualità di vita dei cittadini, e per offrire maggiori servizi ai turisti sia ancora procrastinata al 2023 e che nonostante i progetti siano realizzati non vi è traccia della loro copertura finanziaria. In merito all’ospedale abbiamo inoltre rassicurato sul fatto che il nostro consigliere regionale Pastorelli, unitamente a tutta la giunta regionale stanno lavorando per il corretto funzionamento del nostro nosocomio. Le lettura del Dup dunque ci è apparsa molto ambiziosa – proseguono i consiglieri Lega – e se pur orientata verso una futuristica visione della città più smart, più funzionale, più ecologica, più connessa è lungi dal poter essere realizzata senza le adeguate coperture finanziarie che, se anche provenienti dal PNRR, potrebbero non bastare. Aldilà della fervida immaginazione della amministrazione abbiamo presentato in sede consiliare due interpellanze e fatto rimettere tutti con i piedi in terra, riportando l’attenzione ai problemi reali delle persone che oltre di natura sanitaria sono sempre più di natura economica e di sicurezza.

La prima interrogazione, sulla necessità di effettuare tamponi antigienici presso la nostra farmacia comunale che è questa favorevolmente accolta. L’altra sull’attuazione del Protocollo di intesa con la Prefettura di Perugia sul “controllo di vicinato” ed impiego delle forze di polizia, anche locali. La risposta del vicesindaco ci è sembrata soddisfacente, ma l’emergenza legata ai numerosi casi di microcriminalità e di furti che si succedono da tempo non può consentirci di abbassare la guardia.

Per questo abbiamo chiesto come Lega un più ampio coinvolgimento di cittadini e di forze di polizia per proteggere l’incolumità delle nostre case e delle nostre famiglie”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*