Ex scuola di Armenzano, diventerà un ostello, lavori per oltre 500 mila euro

 
Chiama o scrivi in redazione


Ex scuola di Armenzano, diventerà un ostello, lavori per oltre 500 mila euro

Subito dopo Ferragosto riprenderanno i lavori all’ex scuola di Armenzano dove, proprio all’interno del Parco del Subasio, sorgeranno un centro di aggregazione socio-culturale e un ostello-rifugio.

Gli interventi alla struttura erano già iniziati da qualche mese, poi hanno subìto un’interruzione  per apportare miglioramenti come lo spostamento della centrale termica all’esterno per recuperare spazi e la modifica dei locali al piano terra e interrato.

I lavori della struttura risalente ai primi anni del Novecento, che ospitava gli studenti anche dei centri vicini, sono possibili grazie a un finanziamento complessivo di 520mila euro disposto dal Gal (Gruppo di azione locale) con i fondi del Programma di sviluppo rurale (Psr) per 450 mila euro e da un contributo di 70 mila euro del Comune di Assisi.

L’intera operazione nell’ex scuola rientra nel recupero e nella riqualificazione funzionale del patrimonio paesaggistico-architettonico dei borghi rurali.

Il progetto consiste nella trasformazione di un complesso edilizio abbandonato da anni e in disuso che rientra nel completamento delle infrastrutture presenti nel comprensorio montano-collinare del territorio. Ovviamente è previsto il rispetto del complesso volumetrico architettonico in osservanza di tutti i vincoli di natura paesaggistica.

A piano terra ci sarà il centro di aggregazione dotato di cucine e servizi e una sala polivalente che ospiterà anche la sede della Pro loco di Armenzano mentre al primo piano l’ostello-rifugio sarà a disposizione dell’utenza escursionistica e sportiva che transita per i tanti sentieri e percorsi pedonali e ciclo-pedonali presenti nella zona.

“Per la tipologia degli interventi – ha spiegato il sindaco Stefania Proietti – il progetto prevede la riqualificazione del patrimonio ambientale, paesaggistico e storico-culturale. Il recupero di questo centro rurale favorirà lo sviluppo di un modello territoriale inclusivo ed eco-sostenibile che ha lo scopo di promuovere il turismo escursionistico e ciclo-pedonale con ripercussioni positive per il borgo di Armenzano e dei territori limitrofi.  L’intero intervento contempla il superamento delle barriere architettoniche e dal punto di vista energetico particolare attenzione sarà dedicata all’efficientamento dell’intero complesso, l’impianto elettrico sarà dotato di pannelli fotovoltaici e tutto l’edificio sarà dotato di rete wifi per il collegamento a internet”.

“Questo sarà il primo progetto – ha concluso il sindaco – realizzato dall’amministrazione comunale con cui, mettendo al centro le frazioni montane, si rilancerà il monte Subasio e tutto il suo enorme potenziale naturalistico e paesaggistico in chiave di promozione turistica, pensando in particolare ai tanti turisti dei Cammini”.

Armenzano si trova infatti lungo i sentieri della originaria Via Lauretana, frequentati da San Francesco, e in questa zona si verificò l’episodio del beato Giovanni da Nottiano raccontato dalle fonti francescane quando il contadino abbandonò l’aratro e diventò uno dei seguaci del Poverello.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*